Qualità della vita in calo a Ferrara: pesano scippi, furti e aumento prezzi

tagiani sindaco centro fe

Scippi e furti in appartamenti per la categoria criminalità, indice di nati/mortalità per quella relativa alla popolazione, ma anche aumento dei prezzi al consumo, quantità dei rifiuti e consumo di energia elettrica.

Sono queste alcune delle voci che pesano di più sulla posizione di Ferrara, 67esima, nella classifica sulla Qualità della vita stilata da Italia oggi.

Peggiora la qualità della vita a Ferrara, stando alla classifica pubblicata ieri da Italia Oggi, la città estense perde due posizioni rispetto al 2015 e si piazza al 67esimo posto su 110 province italiane. Le categorie in cui registra i piazzamenti peggiori sono quelle della popolazione, 105 rispetto al 103 del 2015, disagio sociale, 102esimo posto contro il 98esimo dell’anno precedente ma il tenore di vita dove le posizioni perse sono addirittura 50, dal quinto posto del 2015 al 55esimo attuale.

08 microcriminalitaMa tra le voci che più pesano sulla classifica, che mette al primo posto quest’anno Mantova, c’è sicuramente quella relativa alla criminalità. Ferrara qui è 53esima e, pur migliorando di 5 posizioni, in alcune categorie registra dati preoccupanti. Come l’aumento dei scippi e dei borseggi, per i quali Ferrara passa dal 54esimo al 77esimo posto, dei furti in appartamento, uno dei piazzamenti peggiori, 95esima contro il 78esimo posto del 2015, i reati per droga, che aumentano facendo perdere 10 posizioni, da 35 a 45, così come le rapine e i reati legati alla prostituzione. A calare invece sono le violenze sessuali, si passa dalla posizione nr 100 alla 35, le rapine in banca, dal 62esimo posto al 37esimo e gli omicidi, o per 100mila abitanti contro i 28 del 2015.

09 arpa qualita ambiente urbanoA pesare sul piazzamento della nostra provincia c’è poi la sezione del disagio sociale con posizioni di bassa classifica per infortuni sul lavoro, 85esimi, morti per tumori, 71esimi, suicidi, 96esimi, disoccupazione giovanile, 72esimi. Migliora per questa categoria il dato dei morti e feriti in incidenti stradali dove si passa dalla 52esima alla 32esima posizione. Quanto alla fotografia della popolazione non è una novità purtroppo il fatto che i morti per mille abitanti, 14,33 con il 106 esimo posto, siano più dei nati vivi, 6,12 per mille abitanti, quartultima tra la province del paese.

Guadagna invece 3 posizioni, e resta a metà classifica, per la sezione “Sistema Salute”, mentre per quella del Tenore di Vita crolla dalla quinta posizione del 2015 alla 55esima. Pesano qui soprattutto i prezzi al consumo che sono aumentati e che ci vedono perdere 75 posizioni, dalla 20esima alla 95esima. Sempre a metà classifica, stabile, per la sezione ambiente dove spiccano in negativo i dati relativi alla produzione di rifiuti, Ferrara è 101esima e il consumo di energia elettrica procapite, 100esimo posto, mentre Ferrara è quarta per le piste ciclabili e ottava per la Ztl. Bene anche il verde pubblico dove siamo al 25esimo posto. La provincia estense infine guadagna 7 posizioni nella categoria affari e lavoro dove si piazza al 51esimo posto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
136 queries in 1,605 seconds.