Renzo Melotti per Ferrara, parte della quadreria ritorna al S.Anna di Cona – INTERVISTA

68 opere esposte di 53 artisti dislocate in alcuni settori ed aree del nuovo ospedale S.Anna di Cona.

Sono quelle offerte dal gallerista e filantropo Renzo Melotti che ha ricucito così lo strappo con la dirigenza di Via Aldo Moro.

 

 

Durante il trasferimento dell’ospedale da Corso Giovecca a Cona infatti, la grande quadreria, offerta da Melotti all’Azienda Ospedaliero-Universitaria, a partire dagli anni ‘90, rimase abbandonata per mesi nel vecchio anello del S.Anna.

Una collezione immensa di quadri, circa 200 tele, il cui valore complessivo si aggirava sui due miliardi delle vecchie lire. Il gallerista, che offrì anche il proprio aiuto per spostare i quadri, chiese e ottenne la restituzione di parte delle opere attraverso il tribunale di Ferrara. Nel 2016 le opere restituite, circa 120, sono state donate da Melotti all’ospedale di Rovigo.

Da alcuni giorni le restanti 68 tele sono state donate da Renzo Melotti al nuovo S.Anna di Cona, esposte al pubblico nell’Area Accoglienza, nel corridoio del Settore 1 e nell’Aula Magna dell’ospedale dei ferrarese.

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,185 seconds.