Restauri Sant’Antonio in Polesine. Maratona di delibere in Giunta

Una lungo elenco di attività che vedono come protagonista o sostenitore il Comune di Ferrara è stato approvato oggi dalla Giunta Estense. Fra quelle che riguardano i LL.PP, l’attesa  ristrutturazione del secondo chiostro del Monastero di Sant’Antonio in Polesine, che si trova al momento allo stato grezzo, protetto, ma inutilizzato, che sarà  finanziata con i fondi del “Ducato Estense”  per una spesa complessiva di 1.300.000 euro. Un intervento importante per l’attrattività turistico-culturale di Ferrara perché intende portare alla funzionalità parte del chiostro, per fornire l’accoglienza dei pellegrini e dei turisti che sempre più spesso richiedono, oltre alla visita ai luoghi sacri nel Monastero di Sant’Antonio in Polesine, di poter disporre anche di un ambiente in cui fermarsi per consumare insieme un pasto frugale a cui loro stessi provvedono e un luogo dove poter pernottare prima di ripartire per il pellegrinaggio. Approvata anche un intervento di manutenzione ordinaria di strade, marciapiedi e piste ciclabili per la somma complessiva di 311.500 euro (Iva compresa), sulla base di segnalazioni ed esigenze specifiche e urgenti, per ripristinare tratti stradali deteriorati o per eliminare condizioni di potenziale pericolo per la circolazione. Ha ottenuto, infine,  il via libera della Giunta la convenzione che sarà sottoscritta tra il Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle attività culturali per l’Emilia-Romagna e il Comune di Ferrara per l’affidamento a quest’ultimo della delega delle funzioni di stazione appaltante relativamente all’intervento di restauro della cattedrale di San Giorgio Martire a Ferrara. L’importo complessivo dell’intervento è di 7.700.000 euro e sarà finanziato con risorse previste dalla legge di stabilità 2016 .

Per la Cultura, assegnato all’Ente Palio un contributo di 10mila euro a sostegno delle spese per la realizzazione delle iniziative organizzate in città tra il 21 febbraio e il 3 marzo scorsi per il “Carnevale degli Este”, un contributo di 2mila euro a favore del Centro Documentazione Donna per la realizzazione di due progetti sul tema del contrasto agli stereotipi di genere e valorizzazione delle pari opportunità attraverso la realizzazione di un “Laboratorio di lettura e teatro” alla scuola primaria Poledrelli di Ferrara e una serie di incontri pubblici dal tema “Lezioni sull’evoluzione femminile”, entrambi gratuiti, aperti a tutti e senza scopo di lucro. Sarà conservato nella sede dell’Archivio Storico comunale di Ferrara l’archivio privato “Giovanni Boldrini” concesso in comodato gratuito al Comune di Ferrara dagli eredi, che hanno inoltre deciso di donare, sempre al Comune, quattro busti in gesso rappresentanti la famiglia Boldrini Scutellari. I documenti del Fondo Boldrini saranno resi disponibili per la consultazione da parte degli studiosi, che potranno farne richiesta al dirigente del Servizio biblioteche e archivi del Comune. Infine assegnato in prestito al Meis dall’11 aprile al 15 settembre 2019 per la mostra ‘Il Rinascimento parla ebraico’.il ‘Capitello del Battista’ in pietra di Verona, con ‘Cena di Erode e Decollazione del Battista’ appartenente alle collezioni del Museo della Cattedrale di Ferrara e datato al 1200 .

Deliberate anche la collaborazione del Comune a tre diverse manifestazioni made in Fe: al Lions Club Ferrara Estense per il prossimo ‘Week end della Pace’ in programma dal 5 al 7 aprile prossimi nel centro storico cittadino,  all’Anpi per gli spettacoli del 25 aprile in piazza Trento Trieste, allo Studio Borsetti srl per il passaggio a Ferrara della “Mille Miglia 2019”previsto fra il tardo pomeriggio e la serata del prossimo 15 maggio.

Per lo Sport prolungata la convenzione con il Circolo Buontemponi per la ristrutturazione dell’impianto, deliberati anche il sostegno all’organizzazione di ‘Vulandra 2019’ in calendario dal 25 al 28 aprile prossimi e alcuni contributi comunali per progetti mirati all’autonomia dei disabili e per iniziative sportive che andranno all’associazione Lo Specchio onlus a parziale sostegno delle spese per la realizzazione di progetti di autonomia per il durante e il dopo di noi, al fine di preparare i ragazzi e le famiglie a cambiare la cultura della disabilità. Altri 800 euro andranno al Comitato Organizzativo Cona Quartesana a parziale sollievo delle spese per la partecipazione alle Olimpiadi del Reno 2019.

Infine per l’assessorato all’Ambiente, Lavoro, Attività Produttive, Sviluppo Territoriale, Personale, confermata l’adesione di Ferrara al gruppo di oltre 1.200 città europee che costituiscono l'”Alleanza per il clima”. Nata nel 1990 in Germania, l’associazione offre alle municipalità affiliate la possibilità di un continuo aggiornamento su tematiche come la riduzione delle emissioni di gas serra e l’eliminazione dell’uso dei clorofluorocarburi, oltre a opportunità di formazione nel campo della cooperazione, della biodiversità e di Agenda 21. La quota associativa per il 2019 è di 962 euro.
Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818

One Comment

  1. Pingback: Lettura Di Carte Gratis

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
136 queries in 1,202 seconds.