“Riaperture”: fotografie aprono luoghi inacessibili di Ferrara – VIDEO

Riaprire con la forza delle immagini gli spazi chiusi di Ferrara, è la nuova e seconda edizione di Riaperture photofestival Ferrara, presentata questa mattina in una piccola chiesa in cui tantissimi ferraresi passano tutti i giorni davanti ma che è chiusa al pubblico.

A due passi dal Castello estense, una chiesa sempre chiusa ma che, grazie alla fotografia, aprirà i battenti in via del tutto eccezionale.

E’ la piccola chiesa di San Giuliano, nella centralissima piazza Repubblica a Ferrara, che, insieme ad un’altra decina di luoghi inaccessibili della città, ospiterà nei due week-end 6 all’8 e dal 13 al 15 aprile incontri, proiezioni e mostre di “Riaperture”, il festival di fotografia che riapre spazi chiusi.

 

 

Sarà dedicata al tema del “Reale” la nuova e seconda edizione di Riaperture photofestival Ferrara, con un unico ticket d’ingresso per visitare tutte le quindici le mostre in otto palazzi e spazi di Ferrara normalmente chiusi o in corso di ristrutturazione.

  • Martedì 3 aprile ore 11

Festival fotografia 'Riaperture' a FerraraRiaprire con la forza delle immagini gli spazi chiusi di una città, che diventano sedi espositive, e gli occhi di chi osserva la realtà.

Ferrara ospita la 2/a edizione di ‘Riaperture’, festival di fotografia organizzato dall’omonima associazione culturale e in programma dal 6 all’8 e dal 13 al 15 aprile. Autori da tutto il mondo, mostre e presentazioni, proiezioni e workshop, visite guidate, per una formula confermata dopo il successo nel 2017 con 1.200 presenze e con l’aumento della durata, passata a due weekend.

Il tema di questa edizione è il ‘Reale’, ovvero “ciò che la fotografia fissa in modo onesto, crudo e senza sovrastrutture”, riaccendendo la luce su una decina di luoghi che non si vedono in cartolina o sui libri di storia: la Ferrara dell’ex caserma dei pompieri, delle ex chiese, delle ex drogherie storiche, dei palazzi rinascimentali o di antiche dimore, dei negozi chiusi, di spazi in ristrutturazione. Tra le rassegne, ‘Riaperture’ propone per la prima volta anche una storia autoprodotta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
147 queries in 1,131 seconds.