Ricostruzione volto, scuola ferrarese riferimento in Italia e nel mondo

09 maxillo facciale

Allungamento e creazione delle ossa facciali, talvolta inesistenti; la ricostruzione dei volto con l’uso del tessuto prelevato dall’addome nel quale è confermata l’esistenza di cellule staminali. La chirurgia degli esoftalmi (occhi sporgenti) legati alle malattie della tiroide.

Sono alcune delle tipologie di intervento chirurgico sempre più frequenti che si eseguono all’ospedale S.Anna di Ferrara e in pochi altri centri europei. Come quello eseguito in queste ore cha reso possibile la crescita dell’osso della mandibola di una bambina senza nessun genere di impianto osseo

Interventi di alta complessità che richiedono collaborazioni di varie discipline come la neurochirurgia, l’otorino, l’oculistica, neonatologia, anestesia e rianimazione

Nelle prossime settimane a Cona sono in programma diversi interventi (tra questi anche la ricostruzione degli zigomi ad una piccola paziente). L’ipertecnologia, come l’utilizzo di bisturi ad ultrasuoni, colle biologiche, placche di fissazione che scompaiono nel tempo senza necessità di rimozione, ne caratterizza la specialità. Come ad esempio la stereolitografia è possibile ora utilizzare precisi modelli in resina che riproducono in tre dimensioni le TAC. Grazie a questa tecnica è possibile pianificare minuziosamente gli interventi riducendo i rischi ed è stato possibile eseguire interventi su pazienti molto piccoli.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=50bfa691-6047-4bf1-8290-208d6b507abf&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

One Comment

  1. Pingback: Ricostruzione volto, scuola ferrarese riferimento in Italia e nel mondo | Ferrara - Cerca News

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,146 seconds.