Rifiuti, un anno di calotte. Differenziata ‘boom’, emergenza abbandoni – VIDEO

A un anno di distanza dall’arrivo delle calotte a Ferrara, è aumentata, e di molto, la raccolta differenziata dei rifiuti nella città estense. Quasi quintuplicati, invece, gli abbandoni di pattume lungo le strade.

L’obiettivo, comunque, è di abbassare le tariffe.

 

 

Boom della raccolta differenziata dei rifiuti a Ferrara, in città, con l’arrivo delle calotte l’anno scorso. Si era attorno al 50%, secondo la normativa l’obiettivo era di arrivare al 70%, ad aprile scorso la raccolta differenziata ha raggiunto il picco dell’87,5%. Ferrara è così tra le prime tre città italiane, con oltre 100.000 abitanti, che registra una raccolta differenziata oltre l’80%. Questi i risultati dell’introduzione del nuovo sistema di raccolta rifiuti.

Qualche migliaio di ferraresi non hanno ancora ritirato la carta smeraldo, necessaria per gettare i rifiuti nell’indifferenziata. Gli abbandoni di rifiuti infatti rimangono una problema nella gestione dei rifiuti a Ferrara.

“I costi del recupero dei rifiuti abbandonati ricadono sui ferraresi” è stato detto. L’obiettivo sarebbe quello di abbassare la tariffa e l’incremento della raccolta differenziata dei rifiuti sembrerebbe portare verso questo risultato. Per la completa messa a regime del sistema di raccolta, saranno presto attivati nuovi servizi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
136 queries in 1,489 seconds.