Rifiuti: porta a porta al via a Poggio

rifiuti

E’ partito in tutto il territorio comunale di Poggio Renatico la nuova raccolta porta a porta dei rifiuti, che prevede l’estensione della raccolta domiciliare anche a rifiuto indifferenziato, imballaggi in plastica e lattine, sfalci d’erba e potature, con la progressiva rimozione di tutti i cassonetti stradali ad eccezione della campana del vetro.

La campagna informativa, iniziata con gli incontri pubblici nel mese di ottobre, sta proseguendo con il completamento delle visite a domicilio da parte gli addetti CMV Raccolta a tutte le famiglie e a tutte le attività del territorio, per la consegna del kit (sacchi, bidoni ed ecocalendario) e l’illustrazione del nuovo sistema. 

Ci saranno comunque alcune settimane di tempo per abituarsi alla novità: i cassonetti non saranno rimossi prima della fine di febbraio, per dare modo a tutti di prendere familiarità con il nuovo sistema e acquisire gli automatismi necessari.

Il cambiamento riguarderà in particolare il rifiuto non riciclabile, che da febbraio dovrà essere gestito non più attraverso i cassonetti a calotta bensì utilizzando il bidone grigio con microchip, raccolto porta a porta una volta alla settimana. Cambierà anche la raccolta degli imballaggi in plastica e delle lattine e degli scarti verdi del giardino, che da febbraio dovranno essere inseriti rispettivamente nel sacco giallo e nel bidone verde carrellato ed esposti per il ritiro secondo le frequenze indicate sul calendario della propria zona. Qualche novità ci sarà anche per la carta e il cartone: la raccolta sarà quindicinale, e il materiale cellulosico potrà essere esposto sfuso, legato con spago o nastro adesivo, oppure in scatole a perdere, o anche usando all’occorrenza contenitori di proprietà dell’utente, come cassette, bacinelle, ceste, che saranno svuotati dall’operatore e riposti nel punto di esposizione.

Per i residenti del forese l’umido e il verde non saranno raccolti a domicilio, ma dovranno essere gestiti tramite il compostaggio domestico, che dà diritto tra l’altro ad un’interessante riduzione della Tariffa. Il compostaggio può essere scelto come soluzione di autosmaltimento della frazione organica anche da chi non vive in campagna: è infatti sufficiente avere a disposizione un piccolo orto o giardino. Le utenze con situazioni particolari (famiglie con bambini fino a 3 anni, o con persone che usano continuativamente pannoloni o altri ausili sanitari), potranno richiedere se necessario un bidone carrellato apposito in cui inserire esclusivamente i pannolini, i pannoloni e gli altri ausili.

Per chi non ha ancora ricevuto sacchi, bidoni ed l’ecocalendario c’è ancora tempo: sabato 4 e sabato 11 febbraio gli addetti CMV Raccolta consegneranno i kit presso la tensostruttura di Piazza del Popolo dalle 8.30 alle 13.30. A partire dalla metà di febbraio i kit potranno essere ritirati presso gli uffici e sportelli CMV Raccolta.

Per tutte le informazioni e i chiarimenti: 800 774750.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,202 seconds.