Rimborsi, Risparmiatori Azzerati Carife: “Governo pubblichi decreto e dimostri di non fare propaganda”

Katia Furegatti

“Come mai i risparmiatori ferraresi ancora una volta vengono trattati da serie Z? A cosa sono servite le commissioni, i tavoli tecnici, le cabine di regia se i ferraresi poi sono trattati diversamente dagli altri risparmiatori ? – ad esempio i veneti- Il decreto attuativo del Fondo Indennizzo Risparmiatori – FIR – è solo uno spot elettorale? C’era proprio questa fretta di emanare un Decreto attuativo prima della conversione del Decreto Legge n. 34 del 30/4/2019, prevista entro il 29 giugno prossimo, per poi lasciarlo in attesa di bollinatura della Ragioneria Generale dello Stato e della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale?”

Sono le domande che i Risparmiatori Azzerati di Carife rivolgono ai rappresentanti politici locali, lamentando la mancata pubblicazione , in Gazzetta, del Decreto Attuativo, firmato lo scorso venerdì dal Ministro Tria. Queste le ragioni espresse in un Comunicato Stampa che pubblichiamo

“Punto dolente per i risparmiatori ferraresi il decreto attuativo prevede la possibilità di fare richiesta di rimborso delle obbligazioni residue, per le quali è indicata una percentuale pari al 95%, ma solo per chi non ha fatto accesso al vecchio FITD (fondo di ristoro), ovvero chi non ha ottenuto il rimborso del 80%. Se cio’ fosse confermato, si tratterebbe di una chiara discriminazione nei confronti degli obbligazionisti che sono rientrati nei “paletti” previsti perchè con redditi bassi. Tutto ciò, buon per loro, a vantaggio solo dei risparmiatori delle banche venete, che non hanno potuto ottenere i rimborsi previsti dal vecchio FIDT e che potranno avere il rimborso del 95%.

“La procedura di rimborso “automatico” è prevista SOLTANTO per chi ha un reddito inferiore a 35.000 euro annui, ovvero unpatrimonio mobiliare inferiore ad euro 100.000,00 esattamente come precedentemente previsto dal FITD. Per gli azionisti, la percentuale di rimborso riconosciuta è pari al 30% del prezzo di acquisto delle azioni, percentuale ben diversa rispetto al rimborso integrale promesso dai partiti di governo. Per tutti gli altri, sarà necessario presentare un vero e proprio ricorso, giustificando le violazioni nelle quali l’istituto di credito è incorso nella collocazione del titolo. Quindi non è prevista una percentuale minima di ristoro.

“Inoltre ad una prima interpretazione, sono esclusi dal rimborso automatico delle obbligazioni anche i soggetti che hanno fatto ricorso all’ANAC, in quanto il soggetto “pagatore” è sempre il FITD e ciò tenendo comunque presente che chi ha fatto ricorso all’ANAC non aveva le caratteristiche per poter fare accesso diretto al FITD, e che quindi, anche qualora avesse fatto richiesta al FIR, non avrebbe potuto beneficiare della liquidazione automatica del 95%, ma avrebbe dovuto presentare il ricorso.

“Quindi al momento i punti molto dolenti del decreto che ad oggi non è attuativo, oltre a quelli che riguardano le competenze della Consap e delle Commissioni, sono la particolare mole di documentazione da presentare e l’esclusione dei obbligazionisti già parzialmente rimborsati, dalla possibilità di fare richiesta di rimborso delle obbligazioni residue, per le quali è sta indicata una percentuale di ristoro pari al 95%.

Ricordiamo, inoltre, che le tappe successive sono:

– entro 20 gg dalla pubblicazione del decreto attuativo la CONSAP spa dovrà attivare una piattaforma on line contenente le direttive e le modalità di inoltro delle domande di indennizzo, oltre alle direttive di operatività della commissione e del fondo stesso.

– entro 45 gg dalla pubblicazione del decreto attuativo, la CONSAP dovrebbe far partire la possibilità di inoltro delle domande a mezzo della predetta piattaforma.
Nel decreto sono indicati sia il contenuto minimo dell’istanza.

Come anticipato, dopo la pubblicazione del decreto attuativo del FIR, ovvero quando avremo maggiori certezze sul contenuto, convocheremo una assemblea informativa rivolta a tutti gli azzerati”.

Il Comitato Direttivo dei Risparmiatori Azzerati di Carife

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,301 seconds.