“Prima salviamo i migranti, poi ne parliamo”. NASCE “RESQ – PEOPLE SAVING PEOPLE”

Parte dal principio che “prima di tutto viene la vita delle persone” il progetto ResQ-People Saving People, presentato on line da Milano, il 28 luglio scorso, alla stampa nazionale e nato da un gruppo di amici e professionisti di varia natura che hanno deciso di mettere in mare una nuova nave di soccorso nel Mediterraneo Centrale per impedire che tanti migranti perdano la vita nel tentativo di attraversare il mare che divide l’Africa dall’Italia e dall’Europa.
Ciò che li ha spinti a questa decisione è innanzitutto la convinzione che dovere di ogni essere umano sia quello di portare aiuto ad ogni altro essere umano in difficoltà. “Di fronte al rischio di annegare il comune senso di umanità non può tacere.”
Queste le parole con cui Gherardo Colombo, già Magistrato e Presidente Onorario di ResQ – People Saving People, intervenuto questa mattina a L’aria che tira estate su la 7, ha ribadito l’obiettivo del progetto, nato dalla Onlus omonima, giovane associazione, che conta già 130 adepti e che intende esprimere il sentire di una parte della società civile, cui si rivolge anche per raccogliere i due milioni e 500 mila euro necessari per far decollare il progetto, ovverosia per il varo della nave. Di qui il lancio di una raccolta fondi su www.resq.it, dietro lo slogan “mille soci in mille giorni”.
Dentro la Onlus anche Alberto Guariso e Livio Neri, dell’Asgi, il giornalista Duccio Facchini, direttore di Altreconomia, il presidente della Fnsi, Beppe Giuletti e l’associazione Articolo21

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,270 seconds.