Sanità, sindacati: con legge Balduzzi si rischia altro taglio a posti letto

sanitàI sindacati sono preoccupati per la riorganizzazione della sanità, che per Ferrara non prevede nessuna assunzione di infermieri ed operatori socio-sanitari. Ma anche per un ulteriore taglio sui posti letto, imposto dalla legge Balduzzi, ripresa in mano dal governo Renzi.

Stanno protestando per un’anomalia tutta ferrarese, ovvero la mancanza di assunzioni di infermieri e di operatori socio-sanitari, utili –spiegano- per la nuova riorganizzazione che la sanità si è data sia a livello regionale che provinciale.

Ma le Rsu della sanità di Ferrara sono preoccupati anche per la Legge Balduzzi, ripresa in mano recentemente dal governo Renzi. Una legge che prevede l’applicazione del tanto discusso 3,7% di posti letto ogni mille abitanti che per Ferrara e la sua provincia potrebbe significare un ulteriore taglio di posti letto.

“Il rischio -spiegano i sindacati- è che dopo le elezioni regionali ci sia la necessità di mettere mano ai piani di riordino della rete ospedaliera” che per Ferrara potrebbe significare altri 300-400 posti letto in meno.

[flv image=”http://www.telestense.it/img-video/05-sanita-blanzieri.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/05-sanita-blanzieri.mp4[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
141 queries in 1,141 seconds.