Scuola: alunni stranieri in crescita. In E-R sono quasi il 12%

piu bambini stranieri a scuola

Cresce la percentuale di alunni di origine straniera in Italia. In Emilia-Romagna sono oltre 90 mila, la maggior parte dei quali, nati nel nostro Paese.

Circa un alunno su dieci, oggi in Italia, è figlio di immigrati: il dato emerge da uno studio della Fondazione Leone Moressa.

Erano esattamente 826.091 gli studenti di origine straniera nello scorso anno scolastico, pari al 9,4% del totale. Circa il 44% in più rispetto a dieci anni, dove a calare invece sono stati gli italiani con un -5,7%.

Degli oltre 800.000 alunni di origine non italiana, circa 200.000 vivono in Lombardia, mentre Emilia-Romagna e Veneto completano il podio con poco più di 90.000 unità. La percentuale di studenti di origine straniera è conseguentemente più alta al centro-nord che al sud, in un rapporto che va da oltre l’11% nel primo caso e meno del 3% nel secondo, con l’apice a Prato, città con un’ampia comunità cinese, tanto che l’incidenza sale al 25%.

I cinesi, tuttavia, si collocano solo quarti su scala nazionale: la comunità più presente nel nostro Paese è quella rumena (19%), seguita da albanesi e marocchini. Importante, infine, la percentuale degli alunni di origine straniera nati in Italia: mediamente 60 su 100, ma se ci limitiamo alle scuole d’infanzia si tratta di oltre l’85%.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,494 seconds.