Scuole superiori, Rovigo batte Ferrara

piu bambini stranieri a scuolaQuali sono le scuole migliori, quelle che consentono un rapido accesso al mondo del lavoro e quelle che meglio preparano per l’Università?

Lo ha definito Eduscopio.it, il portale della Fondazione Agnelli che sulla base degli esiti universitari degli studenti, ma anche dell’accesso dei diplomati al mondo lavoro, traccia ormai da quattro anni la classifica delle scuole migliori d’Italia. Testati tutti gli indirizzi, dai licei ai tecnici, sulla base sia dei voti di chi sceglie l’università, sia di chi dopo il diploma sceglie di lavorare. In tutto oltre un milione di diplomati dal 2011 al 2014.

Uno studio che consente, consultando il sito www.eduscopio.it di scoprire, inserendo la propria provincia, e il raggio di km entro i quali si è disposti a spostarsi, gli istituti che meglio preparano per l’università o per il mondo del lavoro. Scopriamo così che, scegliendo ad esempio un raggio di 30 km il miglior liceo Classico, sulla base dei crediti e dei voti medi ottenuti all’università dagli studenti che lo hanno frequentato, è il Celio Roccati di Rovigo, segue il Cevolani di Cento e solo al terzo posto troviamo l’Ariosto di Ferrara. Se si vuole una preparazione scientifica invece il Liceo cittadino Roiti risulta il migliore, seguito da quello di Bondeno, da quello di Rovigo, e poi Badia Polesine, Burgatti di Cento e Ariosto. Quanto all’indirizzo scienze umane il primo posto va di nuovo al Celio Roccati di Rovigo, seguito dal Morandi di Finale Emilia, poi il Cevolani di Cento e negli ultimi due posti Ariosto e Carducci di Ferrara.

Per la preparazione artistica invece primeggia il ferrarese Dosso Dossi sul rodigino Celio Roccati, mentre per quanto riguarda gli istituti tecnici quelli ferraresi non conquistano le prime posizioni che restano tra Rovigo e Badia Polesine. Terzo l’Aleotti per il settore tecnologico seguito dal Copernico Carpeggiani. E se si vuole entrare subito nel mondo del lavoro? I criteri di valutazione solo quelli della percentuale di studenti che trovano un lavoro attinente entro 2 anni. Nel settore dei servizi il primo posto è dell’istituto Orio Vergani, al secondo posto c’è il Bellini di Rovigo, seguono l’IS Bondeno, l’Einaudi di Ferrara, il polo de Amicis di Rovigo e il Taddia Cento.

Per il settore industria e artigianato torna a primeggiare un istituto di Rovigo, l’Enzo Bari, al secondo posto invece c’è l’Is di Portomaggiore seguito dal Taddia di Cento. Infine il settore tecnologico con il Bassi Burgatti di Cento, con ben il 74% di studenti che trovano lavoro entro 2 anni, seguono il Viola Marchesini di Rovigo, il Navarra e il Carpeggiani di Ferrara.

Tags:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,230 seconds.