Sisma: azienda terremotata dona materiali per ricostruire cimitero Bondeno

CimiteroBondenoSisma

Ursa, la multinazionale con stabilimento a Bondeno, regala dotazioni per la ricostruzione del cimitero del Comune-capoluogo, crollato dopo il sisma del 20-29 maggio 2012.

160 metri quadrati di pannelli di polistirene estruso sono stati donati dalla società al Comune: il materiale isolante sarà utilizzato per il recupero del camposanto, opera di valenza storica (risale al 1903) diventata uno dei simboli della devastazione prodotta dalle scosse e oggi in procinto di rinascere grazie allo sblocco di una prima tranche di finanziamenti da 1.635.000 euro, deliberata dalla giunta comunale (con fondi commissariali) il 12 novembre scorso. I lavori interesseranno in primis il quadriportico lato est e le due ali laterali.  “Ci sentiamo parte di questo territorio – dice il direttore dello stabilimento bondenese di Ursa Simone Marescotti -. All’indomani del sisma l’amministrazione ci mise a disposizione alcuni locali a palazzo municipale, dove trasferimmo temporaneamente  i nostri uffici, per consentirci una più rapida ripresa. Con il Comune c’è sempre stato un ottimo rapporto di collaborazione. Molte delle nostre maestranze sono di Bondeno, io risiedo qui, la nostra è una realtà che ha una forte vocazione territoriale. La donazione è il segno del nostro legame a questa terra e un gesto concreto di sostegno alla ricostruzione in corso”.

“Ringraziamo Ursa – dice il sindaco Fabio Bergamini – che si conferma una realtà attenta alle esigenze del nostro Comune, collaborativa e generosa. Il rapporto di collaborazione che ci lega alle realtà imprenditoriali bondenesi ha dato in questi anni importanti frutti, oltre che un bell’esempio di mutuo aiuto e sostegno, nell’interesse della nostra gente, del lavoro, della nostra economia”. Il nuovo camposanto rispecchierà in tutto e per tutto il cimitero storico, con materiali originari o compatibili, ma avrà tutte le caratteristiche antisismiche previste dalle più recenti normative.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,406 seconds.