SPAL: a passo di carica, tutti insieme, per lo sprint finale(intervista video Mora e Castagnetti)

Cinque punti da difendere nelle sette ultime sfide, calendario favorevole. Presentate le nuove t-shirt

Sette giornate, ventun punti in palio, cinque da difndere dai tentativi di recupero del Verona e volendo anche dieci sulle quarte(Benevento e Cittadella) per una Spal attesa dal ciclo decisivo di un campionato che potrebbe segnare la storia della società biancoazzurra e anche di una città. Trapani(c), Latina(f), Cittadella(c), Spezia(f), Pro Vercelli(c), Ternana(f), Bari(c) le avversarie che la squadra di Semplici troverà sul cammino che ancora la separa dal coronomento di quella che sarebbe una vera e propria impresa. Quattro partite al Mazza e tre in trasferta, al contrario del Verona che giocherà quattro volte lontano dal Bntegodi, a Bari, Perugia, Chiavari e Cesena. La Spal non è attesa da scontri diretti. Insidiosa pare la trasferta di La Spezia, da decifrare l’ultimo confronto con il Bari, che potrebbe avere assoluta necessità di punti per assicurarsi un posto in zona play-off, ma che al tempo stesso potrebbe avere ben poco interesse, sia per la squadra di Colantuono che per la Spal. Questo come valori delle compagini con cui la truppa di Semplici dovrà vedersela fino al termine della stagione, ma ogni partita sarà una battaglia perchè tutte le avversarie dei biancoazzurri avranno un obiettivo da centrare. Trapani, Latina e Ternana hanno disperata necessità di far punti per evitare la retrocessione diretta o i play-out. Cittadella, Spezia e Bari per centrare gli spareggi promozione. L’unica squadra che sembra godere di una certa tranquillità è la Pro Vercelli che però, in relazione ai risultati delle quattro gare che precederanno il suo arrivo al Mazza, potrebbe aspirare ad un inserimento in zona play-out, oppure rischiare di finire in quella rischio. I presupposti per guardare al rush finale con ottimismo ci sono tutti, ma, come si sta dicendo da alcune settimane, è assolutamente doveroso continuare a vivere alla giornata. Sotto quindi con il lanciatissmo Trapani, rinato grazie alla cura Calori, che però arriverà al Mazza privo di pedine importanti come Jallow, Colombatto e Coronado. D’altro canto anche Semplici non avrà Floccari, Zigoni, Bonifazi e Pontisso, dalla sua però la Spal avrà la spinta di un Mazza esaurito, con i tifosi ferraresi che avranno a disposizione anche la gradinata e la certezza, suffragata dai fatti, che quasi mai, a fine gara, da quando Semplici è approdato alla panchina biancoazzurra, ci si è ricordati degli assenti.

Luca Mora e Michele Castagnetti presentano le nuove t-shirt Spal e la sfida con il Trapani

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
147 queries in 1,542 seconds.