SPAL: al lavoro in attesa del protocollo, Gravina sospende tutti i campionati fino al 14 giugno

Sedute nel rispetto del distanziamento sociale e il presidente federale continua ipotizzare play-off e play-out


I giocatori della Spal si sono ritrovati sui campi del Centro G.B. Fabbri. In attesa del protocollo, inviato dalla F.I.G.C. al ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, che lo ha sottoposto all’esame della Commissione Medico Scientifica, l’attività, sotto il vigile sguardo di Gigi Di Biagio e del suo staff, attualmente si svolge seguendo il DCPM, che prevede il rispetto del distanziamento sociale, quindi con le modalità della scorsa settimana.
E arriva il comunicato della F.I.G.C. in cui viene indicato la sospensione di tutti i campionati fino al 14 giugno.
Il Presidente Federale – visto il Comunicato Ufficiale n. 193/A del 4 maggio 2020;
– visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 recante “misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale”;
– preso atto della sospensione sino al 14 giugno 2020 degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati, di cui al citato Decreto;
– visto l’art. 24 dello Statuto Federale;
– sentiti i Vice-Presidenti

delibera di sospendere sino al 14 giugno 2020 tutte le competizioni sportive calcistiche organizzate sotto l’egida della FIGC. La presente delibera sarà sottoposta alla ratifica del Consiglio Federale nella prima riunione utile”.
Il tutto anche per attenersi alle disposizioni dell’ultimo DPCM.
E Gravina tiene in vita l’ipotesi play-off e play-out. Negli spareggi salvezza potrebbero essere coinvolte otto squadre. Dopo il primo turno, per la Spal ci sarebbe l’Udinese. Salve le vincenti. Le squadre sconfitte disporrebbero di una seconda fase a quattro, con in palio un solo posto per assicurarsi la permanenza in serie A. Ci sarebbero però un’incognita, visto che l’attuale classifica vede Inter, Atalanta, Verona, Parma, Sassuolo, Torino, Cagliari e Sampdoria con una gara da recuperare. E tra le gare non giocate ci sarebbe Torino-Udinese che in caso di vittoria dei granata potrebbe cambiare proprio l’avversaria della Spal. I biancoazzurri rischierebbero di trovarsi di fronte la nuova squadra di Vagnati…

Tags:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 2,205 seconds.