SPAL: come 51 anni fa…

17 aprile 1966-17 aprile 2017, tutti alla “SPAL”!!!

Non saranno in maggioranza, ma ce ne saranno ad assistere al match con il Trapani, di quelli che, esattamente 51 anni fa, il 17 aprile del ’66, si erano dati appuntamento sulle gradinate dello stadio, che allora era denominato Comunale, ma che per tutti era “La SPAL”, per assistere ad una sfida che si rilevò determinante per la salvezza della squadra ferrarese, allora affidata alla guida di Francesco Petagna, il nonno di Andrea, l’attuale attaccante dell’Atalanta. Alla conclusione del campionato mancavano sei partite. La Spal, come sempre in quegli anni, con l’acqua alla gola, affrontava il Foggia. Disperata necessità di far punti. E arrivò un successo, 2 a 1, fondamentale per la salvezza, perché successivamente si registrò un tris di sconfitte con Atalanta, Sampdoria e Fiorentina. La salvezza comunque venne conquistata, grazie anche al 3 a 0 rifilato al Catania e al pareggio, 2 a 2, nell’ultimo turno, a Brescia. La Spal chiuse la stagione a quota 28, lasciandosi alle spalle le tre retrocesse, Sampdoria 27, Catania 22, Varese 18, assicurandosi un altro campionato in serie A. Decisero le reti di Massei e Innocenti per i ragazit di Mazza in campo con Cantagallo, Pasetti, Bozzao, Moretti, Colombo, Frascoli, Massei, Bagnoli, Innocenti, Crippa, Muzzio. Alla Semplici Band il compito di imitarli per un altro passo avanti verso l’incredibile traguardo…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
141 queries in 1,092 seconds.