SPAL IN COPPA CON IL LECCE

Semplici vuole passare il turno, non farà ricorso ad un massiccio turnover


Quarto turno di Coppa Italia per la Spal che mercoledì alle 18.00 ospiterà il Lecce. Diffcile mantenere la concentrazione sulla sfida con i Salentini, visto che domenica è in programma lo “spareggio” con il Brescia. Semplici però punta al passaggio del turno. “Dobbiamo pensare solo al Lecce -ha affermato alla vigilia del confronto con la squadra di Lverani l’allenatore della Spal- vogliamo dare continuità alla prestazione del secondo tempo con l’Inter”. -Possiamo aspettarci un massiccio turnover?- “Qualche giocatore resterà a riposo, in particolare chi è stato impiegato con più continuità. Poi desidero tenere sotto osservazione qualche elemento che potrebbe essere utilizzato domenica con il Brescia”. -Che si presenterà con il ritorno di Corini in panchina…- “Non conosco le dinamiche in casa Brescia -ha tenuto puntualizzare Semplici- ma sono situazioni che provocano sempre qualche scossa. Problematiche che a noi non devono interessare, il nostro obiettivo è mostrare il coraggio e la personalità che tutti abbiano apprezzato nei secondi 45′ di San Siro, dobbiamo essere questi in tutte le partite”. -Intanto un grazie a Cerri…- “Il nostro ex attaccante -ha sottolineato con un sorriso Semplici- ci ha fatto un bel regalo mettendo ko la Sampdoria. Potrebbe essere un bel segnale per il nostro campionato…”. Semplici non ha voluto fornire molte indicazioni sulla formazione, anche se ha lasciato intuire che nell’undici iniziale potrebbero trovar spazio Salamon, Jankovic e Paloschi, con Cionek sulla destra come a Milano, dopo aver sostituito Strefezza che, come Sala e Di Francesco, oltre a Fares e D’Alessandro, dovrebbero saltare anche la gara con il Brescia. Un ipotetico schieramento per il confronto con il Lecce potrebbe quindi prevedere Berisha; Cannistrà, Salamon, Felipe; Cionek, Missiroli, Valdifiori, Jankovic, Igor; Paloschi, Floccari. Liverani, che a sua volta potrebbe vedere la sue scelte condizionate dal confronto diretto di domenica con il Genoa, potrebbe affidarsi a Vigorito; Benzar, Riccardi, Rossettini, Dell’Orco; Tachtsidis, Imbula, Petriccione, Tabanelli; Lapadula, Babacar.
Gara affidata a Antonio Giua della sezione di Olbia. Da ricordare che in questa fase di Coppa Italia non è previsto l’utilizzo della VAR e che, trattandosi di turno ad eliminazione diretta, in caso di parità al 90′, si disputeranno i tempi supllumentari ed eventualmente, per designare la squadra che affronterà il Milan, si ricorrerà ai calci di rigore. Sarà il sorteggio a decidere lo stadio dove i rossoneri affeonteranno la vincente del match tra Spal e Lecce. Per la gara di Coppa venduti 4.211 biglietti, di cui 401 per il settore ospiti. Per Spal-Brescia 1.231, di cui 421 acquistati dai tifosi della squadra nuovamente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
142 queries in 1,594 seconds.