SPAL – IL MERCATO CONDIZIONATO DALLE PARTENZE

Le contropartite tecniche per le eventuali cessioni di Fares, Lazzari e Petagna vincolano il lavoro di Vagnati

Sono le partenze a decidere il decollo del mercato della Spal. Sarà difficile confermare tutti i gioiellini Fares, Lazzari e Petagna. Sono tante le società che hanno messo gli occhi sugli esterni. Lazio, Atalanta e Fiorentina si contendono Lazzari, Napoli, Torino e Sassuolo le più interessate al mancino algerino, ma non mancano anche gli estimatori dell’attaccante. “Cercheremo di trattenere almeno uno nostri giocatori più in vista” ha più volte ribadito, cercando di tranquillizzare i tifosi, tra i quali inizia a serpeggiare un pizzico di preoccupazione, in questi giorni il presidente Walter Mattioli. Il lavoro di Vagnati in questo primo periodo di schermaglie è condizionato proprio da queste possibile uscite, perché difficile prevedere operazioni solo sul piano economico senza contropartite tecniche. Ecco che la Fiorentina ha Saponara, la Lazio, che per l’esterno vicentino appare in poole position, Cataldi, Patric, Palombi e Murgia, destinato comunque restare un’altra stagione a Ferrara. Il Torino può giocare la carta Bonifazi, che, dopo averlo riscattato, potrebbe lasciare a Semplici per un’altra stagione. L’Atalanta può mettere sul piatto della bilancia Berisha o Sportiello, per il post Viviano e D’Alessandro alter ego di Lazzari, oltre a Reka per la corsia mancina. Ci saranno poi da colmare i posti che lasceranno vacanti Antenucci, Schiattarella e probabilmente Paloschi, Costa e Dikmann. Per ora sul fronte arrivi si registra quello del brasiliano Igor. Ventun anni, centrale difensivo, fisico alla Koulibali, proveniente dall’Austria Vienna, il ritorno di Moncini, dopo i 12 gol a Cittadella e c’è il sogno Caputo. Al proposito la Spal potrebbe avere qualche carta da giocare per superare la concorrenza del Genoa che oggi pare in vantaggio, ma che a sua volta deve fare attenzione al prepotente inserimento del Sassuolo. Corsi non ha mai fatto mistero di apprezzare le doti di Antenucci, che potrebbe essere proposto al fianco di Gomis ed eventualmente anche di Moncini. Per la sostituzione di Fares, per il quale spinge forte il Sassuolo, che avrebbe offerto Babacar, vecchio pallino di Semplici, che lo conosce bene dai tempi delle giovanili viola, Vagnati ha bussato alla porta della Roma, con l’intento capire la situazione Luca Pellegrini, il Nazionale Under 20, reduce da un interessante girone di ritorno a Cagliari. Ci sarà poi da trovare una sistemazione ai vari Vaisanen, Cremonesi, Esposito, Salamon, Viviani, Vitale prestiti rientrati alla base, come Finotto, per il quale la Spal ha esercitato il controriscatto dal Cittadella, destinato a tornare al Monza di Berlusconi, dove aveva iniziato la sua carriera. Nel frattempo la prima settimana della campagna abbonamenti, riservata solo ai tifosi che potevano esercitare il diritto prelazione, ha raggiunto quota 1.238 tessere rilasciate.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
145 queries in 2,116 seconds.