Superstrada Fe-mare ‘colabrodo’, lavori senza sosta nel week-end

Repertorio

Si sta lavorando senza sosta in superstrada per ripristinare il tratto di carreggiata dove si è aperta un enorme voragine lunedì scorso, all’altezza di Comacchio.

Diverse le code in questo week-end di traffico intenso ai lidi, ma Anas tenterà di chiudere il cantiere entro l’inizio della prossima settimana.

La rottura improvvisa di un attraversamento idraulico di grande diametro sotto la superstrada che collega Ferrara al mare, lunedì sera scorso all’altezza di Comacchio, ha fatto crollare parte della strada creando così una voragine sulla quale stanno lavorando gli operai per tentare di ripristinare la carreggiata. Ma bisognerà attendere i primi giorni dopo il fine settimana perché la situazione torni alla normalità.

Il traffico intenso di questo fine settimana poi, che coincide tra l’altro con la Notte Rosa ai lidi e richiama migliaia di persone, non fa altro che creare disagi ai pendolari sul litorale.

Il lavori consistono nella ricostruzione dell’attraversamento idraulico, e stanno proseguendo senza sosta anche durante il week-end, per consentire la riapertura del tratto, compreso tra i km 43,500 e il 33,500, all’inizio della prossima settimana. Permane la deviazione lungo la viabilità provinciale per il traffico in direzione Ferrara.

Lungo il Raccordo Autostradale Ferrara-Porto Garibaldi sono stati programmati interventi di ripristino e risanamento della sovrastruttura stradale per un investimento di circa 6 milioni di euro che prevedono, oltre all’esecuzione delle pavimentazioni, il ripristino degli attraversamenti idraulici irreparabilmente danneggiati.

Si segnala poi un’altro buco importante, già circoscritto e in attesa di essere rattoppato, in direzione Ferrara tra l’uscita sulla via Ravenna e lo svincolo di Cona, un tratto interessato dalle code soprattutto la domenica a causa di questo restringimento di carreggiata obbligatorio.

  • Mercoledì 4 luglio ore 17 – Calvano (PD): “Anas chiarisca tempistiche su Superstrada Ferrara-mare”
Paolo Calvano

Paolo Calvano

I disagi e i continui cantieri nei cinquanta chilometri di Superstrada che collegano Ferrara al mare sono nell’occhio del ciclone.

La voragine di circa 3 metri che si è aperta al chilometro 42+200, in direzione Ferrara, a meno di un chilometro di distanza dallo svincolo di Comacchio dimostra la precarietà di una strada che, soprattutto in questo periodo è frequentata da una quantità notevole di ferraresi ma anche di turisti e pendolari.

È infatti con urgenza che il consigliere Paolo Calvano chiede riscontro ad Anas, ente gestore della superstrada, per agire velocemente ed evitare ulteriori disagi.

“Ho chiesto ad Anas per il tramite della Regione di accelerare il più possibile i tempi di ripristino del manto stradale e di ridurre al minimo i disagi per i cittadini e i turisti nel pieno della stagione estiva – sottolinea Calvano -. Inoltre vorrei sapere se i 6 milioni di euro di interventi annunciati nei mesi scorsi sono stati realizzati e completati e se non lo sono ancora chiedo quali siano i tempi in cui si interverrà. Nell’interrogazione presentata alla Giunta, chiedo anche quale sia la programmazione pluriennale degli interventi previsti sull’importante arteria che collega Ferrara con il mare”.

2 Commenti

  1. Massimo Bertocchi says:

    Buongiorno
    Ma cosa scrivete ? Non c’era nessuno a lavorare nel we
    Cordiali saluti
    Massimo

  2. Buongiorno, confermo anch’io, domenica non c’era nessuno a lavoro e soprattutto si poteva chiudere direttamente l’entrata della super dal mare direzione Fe, visto l’uscita obbligatoria, con restringimento di carreggiata, a Comacchio.
    Cordiali saluti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,092 seconds.