Superstrada ‘colabrodo’: i sindaci scrivono al Prefetto – VIDEO

Una situazione insostenibile.

E’ l’allarme lanciato questa mattina dai sindaci di Ostellato e di Comacchio sull’attuale chiusura parziale della superstrada e l’incidenza pesante che il traffico sta avendo sulla viabilità secondaria e le strade provinciali.

 

 

camion stradaUna lettera al Prefetto di Ferrara e il coinvolgimento delle associazioni rappresentative dei lavoratori e dei diversi settori dell’economia del territorio. E’ l’impegno assunto, mercoledì mattina, dai sindaci di Ostellato, Andrea Marchi, e di Comacchio, Marco Fabbri, per rivendicare risposte adeguate e tempestive, da parte di Anas, alla chiusura di un tratto della superstrada.

Stare pochi minuti sulla via Lidi Ferraresi, in centro a San Giovanni d’Ostellato, 1200 abitanti, fa capire quanto la situazione sia difficile: camion, mezzi pesanti e un alto numero di auto transitano sulla provinciale, anche a velocità sostenuta. E’ il traffico deviato dalla superstrada sulla viabilità secondaria, che prosegue in direzione Ferrara ma che, all’uscita di Comacchio, viene dirottato per rientrare sul raccordo autostradale a Corte Centrale.

La causa è la voragine che si è aperta a inizio luglio in superstrada: ma tutto il tratto di competenza Anas della Ferrara-Mare è di difficile percorrenza. Su Comacchio e i suoi lidi poi, soprattutto nei week-end estivi, oltre a questo gravano anche i cantieri sulla Romea, e raggiungere il litorale rischia di diventare un’odissea. “Non c’è una data certa di riapertura del tratto” hanno detto i primi cittadini, che vedono anche lontanissimo nel tempo il progetto di trasformazione del raccordo Ferrara-mare in autostrada.

marchi fabbri

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,821 seconds.