Supporto psicologico dell’Usl alle persone colpite dal sisma

Il Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale e Dipendenze Psicologiche dell’Azienda USL di Ferrara ha messo in campo un gruppo di professionisti, costituito da Psichiatri e Psicologi, per il supporto al disagio provocato dall’evento sismico. Fin da subito, infatti, è stato attivato e diffuso il numero 334 6615073 cui è possibile rivolgersi in caso di bisogno.

Da oggi, lunedì 28 maggio è inoltre attiva una rete di referenti del dipartimento in tutti i centri di accoglienza presenti sul territorio provinciale. I compiti  di questi referenti sono:

– garantire adeguato supporto agli ospiti dei Centri di accoglienza e consulenza alla popolazione coinvolta nell’evento sismico attraverso presenze programmate nei centri;

– favorire l’integrazione della rete nel Centro di Accoglienza tra i diversi professionisti della salute, attraverso la predisposizione di percorsi di accesso facilitato ai servizi del Dipartimento  sul territorio;

– raccogliere e valutare le domande, secondo il “triage” dei bisogni.

Nei primi giorni del terremoto il Dipartimento ha fornito più di 50 consulenze ai campi di accoglienza presenti nel territorio aziendale. I bisogni emergenti sono stati riscontrati nelle fasce di popolazione più fragili:

– Anziani che vivono con difficoltà l’abbandono della propria casa,

– bambini che manifestano paure legate alla condizione di stress,

– ragazzi in età scolare cha hanno difficoltà di concentrazione nello studio,

I disagi di intere famiglie, che non riescono a ritornare nelle proprie abitazioni nonostante l’agibilità delle loro case, sono diffusi. Gli operatori lavorano in stretta connessione con la rete dei servizi presenti sul territorio e con i centri di accoglienza al fine di garantire le risposte più appropriate.

(Comunicato a cura dell’ufficio stampa dell’Usl di Ferrara)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,101 seconds.