TENNISTAVOLO FERRARA: primo turno avaro di soddisfazioni

Solo due successi, D2 e D3, su cinque incontri

È stata una prima giornata di campionato più di ombre che di luci, quella del Tennistavolo Ferrara: solo due vittorie in sei incontri disputati. Va però detto che, almeno in serie C1, le due squadre societarie nel loro debutto non partivano favorite.
La formazione “A”, rimaneggiata dalla preventivata assenza di Buzzone, ha peraltro retto molto bene nel match casalingo con la coriacea Fortitudo Bologna, cui si è arresa solo per 4-5 con brillante tripletta del nuovo acquisto Seidenari (autore, per lunghi tratti, di un gioco altamente spettacolare) e con un punto di Caravita, a segno in tre combattuti set sul terza categoria Onofri ma sconfitto, in precedenza, da Stefanelli e Baroncelli. Nessun punto, invece, per Lin, che ha comunque fatto tutto il possibile.
Battuta anche la squadra “B” (1-5 a Forlì), ma contro gli Alfieri di Romagna “2”, probabili favoriti per la promozione, la gara sembrava segnata sin dalla vigilia. Gli estensi, in ogni caso, hanno dato filo da torcere ai più quotati avversari e la partita avrebbe potuto essere decisamente in bilico se Curarati e Sani, contro il numero uno locale Citera, non si fossero arresi di misura solo al quinto set e dopo avere visto sfumare situazioni di vantaggio. Di Gallerani su D’Amore il punto della bandiera.
Niente da fare anche in D1, dove il Tennistavolo Ferrara “C” ha perso una gara sulla carta vincibile sul campo del Reno Centese “B” (3-5). Mugellini ha firmato due punti, Silvia Traversi uno. Nessun successo per Lombardi. Bella vittoria a domicilio, per contro, in D2, dove contro la temibile Fortitudo “5” l’innesto di Antonucci (in attesa della probabile chiamata in C1) ha fruttato tre punti, uno dei quali sull’altro “fuori categoria” Azzaroni, battuto dopo cinque tiratissimi set. Le decisive vittorie di Polloni su Messini e di Bonora al fotofinish su Zanchini hanno portato, poi, al 5-2 finale.
In D3, infine, bellissimo successo interno della squadra “E” in casa con la quotata Fortitudo “6”: anche in questo caso il risultato è stato di 5-2, con perentoria tripletta di Andreoli (nessun set perso, con parziali nettissimi) e un punto a testa per Bianchetti (su Hachfeld) e Davi (sull’esperto Marchioni). Battuta, invece, la formazione “F” di Gangarella, Fratti e Tumiati: 0-5 casalingo con la Zinella San Lazzaro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
142 queries in 1,766 seconds.