Tenta una truffa ai danni di anziano

Ha finto un piccolo incidente in auto per farsi consegnare del denaro da un anziano ignaro di esser vittima di una truffa. Però non è riuscito a farla franca il giovane di 28 anni di Mesola, pluripregiudicato, che ieri mattina è finito in carcere accusato di truffa aggravata. Attorno alle 14 il giovane era fermo a bordo della sua auto sul ciglio di una strada di Serravalle.

Ad un certo punto, l’anziano lo ha sorpassato in auto sentendo un rumore provenire dalla carrozzeria. Allora il giovane lo ha pedinato fino a casa e ha accusato l’anziano di avergli danneggiato l’auto, proponendogli di bypassare l’assicurazione con circa 100 euro in contanti.

La vittima della truffa glieli ha dati, però, subito dopo, ha avvertito un parente e poi i carabinieri di Mesola che sono riusciti a bloccare il giovane.

In auto, oltre ad alcuni arnesi da scasso, il giovane aveva dei gessetti colorati per simulare i graffi sulla carrozzeria della sua auto.

E’ stata ritrovata a Ro ferrarese invece l’auto di una signora di Ferrara, una Ford Ka blu, sparita lo scorso 28 marzo. I carabinieri della compagnia di Copparo, ieri pomeriggio, hanno fermato tre uomini provenienti dall’Europa dell’est, arrestati per aver rubato il mezzo.

Sempre ieri pomeriggio sono finiti nei guai anche due uomini di Berra, uno dei quali di 72 anni, e uno di Lagosanto, denunciati dai carabinieri per il reato di truffa, ricettazione e favoreggiamento in concorso. I tre infatti sono stati trovati in possesso di documenti e di targhe di auto smarrite o rubate. In casa tenevano anche delle macchine per la falsificazione di documenti.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120424_04.flv[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,305 seconds.