Tentata concussione: arrestato geometra dell’Anas

Il denaro sequestrato dai carabinieri

Un geometra dell’Anas di Bologna, originario di Cesena di 55 anni, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo investigativo di Ferrara per aver ricevuto una mazzetta da 10 mila euro da un imprenditore ferrarese.

Le indagini, coordinate dal procuratore Nicola Proto, hanno preso il via ad aprile quando due imprenditori hanno denunciato ai carabinieri il tentativo di concussione da parte di un funzionario dell’Anas.

Secondo il racconto dei militari, il reato si è concretizzato nella mattinata del 4 maggio. I carabinieri hanno sorpreso il geometra con il denaro contante appena ricevuto e subito  nascosto all’interno dell’auto dell’A.n.a.s.

L’arrestato, istruttore di una pratica concessionaria per l’apertura di un passo carraio sulla strada statale 16 Ferrara – Ravenna, abusando della sua qualità di pubblico ufficiale, secondo i carabinieri costringeva l’imprenditore a consegnargli una mazzetta per non ostacolare l’approvazione ed il conseguente rilascio della licenza del passo carraio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,523 seconds.