A 6 anni dal terremoto: “Mantenere vive testimonianze, coltivare cultura prevenzione”

dal cinAncora una volta sarà un messaggio di solidarietà e promozione della cultura della prevenzione quello al centro dell’appuntamento celebrativo del “20 maggio”, che avrà luogo sabato 26 alla scuola primaria “B. Bisi” di Scortichino (ore 16).

Non fosse altro che proprio dalle scuole antisismiche di Scortichino, cuore del cratere matildeo, era iniziata alcuni mesi fa un’attenta rielaborazione di quanto accaduto la notte di sei anni fa e nei giorni successivi.

Una memoria da trasmettere anche a chi, in quei giorni, era troppo piccolo per capire pur avendo percepito i momenti di paura conseguenti al terremoto. Come appunto gli studenti delle scuole primarie. «Lo scrittore Luigi Dal Cin su invito di Serenella Dalolio (coordinatrice del progetto Docsì) – ricorda l’assessore alla scuola, Francesca Aria Poltronieri – visitò lo scorso autunno il plesso di Scortichino, per un progetto di scrittura creativa in cui i bambini furono stimolati a chiedersi quale ruolo potessero avere la parola e la scrittura di fronte alle cose spiacevoli che accadono quotidianamente».

Nella giornata del 26 maggio, lo stesso Dal Cin tornerà alla scuola di Scortichino per vedersi restituire quegli spunti, che nel frattempo i ragazzi hanno rielaborato con un percorso seguito anche dalle docenti del plesso coordinate dalla fiduciaria Milena Sofritti. Un percorso che ha fatto nascere un libro (o meglio, un “Libricin” ispirato al nome dello scrittore che ha dato il via al progetto) e che intende mantenere alta l’attenzione nei confronti della prevenzione e della sicurezza.

In quell’occasione, inoltre, «inaugureremo il laboratorio digitale reso possibile grazie alle donazioni di Rewind Srl, Tralli formazione, Barbieri officine, Farmacia di Scortichino, bar Alias, Udì sezione Scortichino, associazione Così per gioco, Ex Pirat Motor Group e dei genitori del plesso scolastico». Il sindaco Fabio Bergamini scoprirà anche una targa dedicata alle donazioni ricevute dopo il sisma. Alle manifestazioni del 26 maggio collaboreranno Spazio 29 e la biblioteca “L. Meletti”. L’incontro con Dal Cin sarà aperto a tutta la cittadinanza e si concluderà con un momento conviviale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
146 queries in 1,485 seconds.