Tornano in taxi in Sicilia dopo aver rapinato Carife ad Argenta

Carabinieri

Sono ritenuti, insieme ad altre persone non ancora identificate, gli autori di una rapina commessa lo scorso 31 marzo nella filiale di Argenta (Ferrara) della Carife e, a bordo di un taxi, stavano facendo ritorno a Catania, dove risiedono. P.R., di 35 anni, e D.M., di 38, sono stati arrestati dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria a Villa San Giovanni con l’accusa di rapina e sequestro di persona.

Dopo avere fatto irruzione nella banca e preso in ostaggio una dipendente dell’istituto di credito, infatti, i due si erano allontanati a bordo di un’auto con un bottino di 16 mila euro in contanti. P.R. e D.M. sono stati individuati a bordo del taxi dai militari che li hanno bloccati. Gran parte del bottino, 13 mila euro, è stato trovato nei loro bagagli personali. Gli investigatori stanno lavorando all’individuazione degli altri componenti della banda che ha compiuto la rapina in Emilia Romagna e al recupero della somma mancante.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,248 seconds.