Tragedia poligono di Porto, sindaco Minarelli: “Sono indagato”

Nicola Minarelli

Il sindaco di Portomaggiore è indagato per l’incendio al poligono di tiro che scoppiò il 10 gennaio del 2016 e dove morirono tre persone.

A dare la notizia che la procura indaga su di lui è lo stesso primo cittadino che sarà assistito dall’avvocato Fabio Anselmo.

“La mia etica politica mi impone di informare i miei cittadini del fatto che ho ricevuto un avviso di garanzia” scrive il sindaco in una nota giunta alle redazioni locali.

“Non mi avvarrò della facoltà di non rispondere – commenta Minarelli – e rimango assolutamente sereno perché non mi ritengo in alcun modo responsabile di quanto accaduto e pertanto andrò dal magistrato per rispondere a tutte le domande”.

In quell’incendio, scoppiato al secondo piano, morirono tre persone: Lorenzo Chiccoli, 73 anni, pensionato e cacciatore, di Masi San Giacomo, Paolo Masieri, 47, appassionato di soft air, fornaio e Maurizio Neri, 66 anni, di Borgo Sant’Anna, una frazione di Masi Torello.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
136 queries in 1,364 seconds.