Turismo costa: 184 mlm euro di investimenti. Oggi a Lido Estensi anche ministro Zanonato – GALLERY

no images were found

‘In questo momento non posso promettere finanziamenti, ma farò tutto il possibile perché il governo contribuisca con fondi pubblici al progetto di sviluppo turistico che viene presentato oggi’.

Lo ha detto il ministro Flavio Zanonato intervenendo al convegno organizzato a Lido degli Estensi per lanciare il contratto di sviluppo turistico della costa. il contratto prevede 184 milioni di investimenti privati, che il governo potrebbe integrare con contributi propri.

L’obiettivo finale è far sì che l’Idrovia ferrarese – vale a dire il ramo del Po navigabile che collega la città di Ferrara al MareAdriatico  – divenga economicamente redditizia attraverso il turismo.

I 184 milioni di investimenti privati sono previsti dal Contratto di sviluppo presentato durante il 2013 al ministero dello sviluppo economico, in tre grandi settori: logistica ambientale, turismo esercizi e accoglienza e formazione.

Il contratto di sviluppo dovrà tradursi in  un accordo di programma: quel punto partirà la realizzazione degli investimenti destinati a trasformare la costa comacchiese in un vero e proprio comparto ricettivo turistico.Finora la Provincia per la realizzazione dell’Idrovia Ferrarese lungo l’asta fluviale lunga 70 chilometri del Po di Volano, ha speso 70 dei145 milioni a disposizione.

2 Commenti

  1. Strano che le istituzioni e anche un Ministro partecipi alla sceneggiata di immobiliaristi, travestiti da imprenditori turistici, sono sempre i soliti che hanno cementificato il territorio, e qualche imprenditore agricolo che n’è vuole seguire le gesta. Ma perche dobbiamo consumare altro territorio. Dove sono gli ambientalisti. Cosa fa’ il movimento 5stelle. Maria

  2. e brava la signora Maria che evidente con la pancia piena vuole rimanere nel nulla a contemplare una cagatrepula e non si rende conto della situazione economica che la circonda! la popolazione sta aspettando che qualch uno e qualche cosa dia un pò di speranza e lavoro1 ma cè ancora gente che non lo capisce proprio brava!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
147 queries in 1,216 seconds.