Tutte le Direzioni in Springtime: tocca al Larry Willis trio

Larry Willis 2

In questa primavera anticipata la musica torna protagonista con il secondo appuntamento di “Tutte le Direzioni in Springtime 2014”, rassegna musicale organizzata dal Gruppo dei 10 per arricchire il panorama culturale estense con concerti gratuiti dedicati al jazz ma non solo.

Si riconferma il sodalizio tra il Gruppo dei 10 e l’Associazione Musicisti di Ferrara che, già dal successo della scorsa edizione invernale, dimostrano la volontà di intraprendere l’unica “direzione” possibile, vale a dire verso la musica di qualità.

Una qualità che sboccerà sabato 1 marzo quando l’aula magna Stefano Tassinari della scuola di Musica Moderna in via Darsena 57 si trasformerà in un vero e proprio spazio teatrale, per ospitare il Larry Willis Trio. Stiamo parlando della più classica delle formazioni jazz, composta da tre artisti di fama internazionale quali Larry Willis al pianoforte, Steve Novosel al contrabbasso e Billy Williams alla batteria, per un concertodi sicuro impatto. Il trio infatti è in grado di appassionare il grande pubblico grazie ad un appeal energico e scattante; in particolare Willis, quando suona il pianoforte, lo fa con una passione innata e immutata che regala che viene fedelmente catturata dal suo linguaggio pianistico. Un motivo in più per non perdersi la vibrante atmosfera del concerto che avrà luogo nella splendida cornice di Palazzo Savonuzzi.

L’afroamericano Larry Willis, classe 1942, è noto in tutto il mondo per il suo contributo alla storia del jazz. Nel corso della sua illustre carriera ha Steve Novosel 2suonato infatti con una vasta gamma di musicisti, compreso un periodo di sette anni come tastierista con il gruppo fusion BloodSweat&Tears, e con i maggiori esponenti del panorama jazzistico tra cui, innanzitutto, Jackie McLean e poi Sonny Fortune, Carla Bley, Paul Murphy, DizzyGillespie, Lee Morgan, Art Taylor e molti altri. Niente male per uno che da giovane ha scelto di concentrarsi sul jazz per la difficoltà dei musicisti afroamericani di trovare lavoro nella musica da concerto. Attualmente, con all’attivo più di 300 incisioni e oltre 20 dischi come leader, Willis è considerato veramente una leggenda nel mondo del jazz.

Ad accompagnarlo al contrabbasso ci penserà Steve Novosel, nato nel 1940 in Pennsylvania. Cresciuto ascoltando i giganti del jazz degli anni 50, si è appassionato alla tromba e al basso seguendo come mentore Charlie “Bird” Hampton, uno dei più noti sassofonisti di Washington. Una passione che l’ha portato a suonare con Andrew White, Roland Kirk, Stanley Cowell, David“Fathead” Newman, Eddie Harris, Cedar Walton e McCoy Tyner e ad essere richiesto anche come accompagnatore di cantanti, tanto da collaborare con le dive Anita O’Day, Betty Carter e Shirley Horn.

A dare energia alla batteria ci penserà la giovane promessa del jazz Billy Williams, che ha avuto l’opportunità di lavorare professionalmente al fianco di artisti del calibro di Joe Locke, CyrusChestnut, Donald Harrison, Eric Lewis, Gary Thomas, Tom Browne, Steve Wilson, Steve March Torme e Howard Levy.

Lo spettacolo inizierà alle ore 21.30 ma le porte saranno aperte già dalle ore 20.30 per l’aspetto più conviviale e spontaneo della serata. È previsto infatti un buffet che ha riscosso molto successo nelle edizioni precedenti, ma che richiede, a chi fosse interessato a partecipare, un gradito apporto di carattere alimentare dolce o salato. Tutto all’insegna della condivisione che caratterizza la musica e la voglia di stare insieme. Per questo l’ingresso sarà libero come chiaro segnale della volontà di aprirsi verso tutta la cittadinanza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,217 seconds.