Lagosanto, ubriaco non si ferma all’alt e si schianta contro il muro, patente ritirata

Nella tarda serata di ieri, una pattuglia della Tenenza della Guardia di Finanza di Comacchio in servizio per l’emergenza COVID-19, ha intercettato nell’abitato di Lagosanto una Seat Ibiza di colore grigio che procedeva a velocità particolarmente sostenuta, ma non ha avuto nemmeno il tempo per intimare l’alt, perché alla vista dei finanzieri ha accelerato la sua corsa nel tentativo di far perdere le proprie tracce.

La pattuglia nel tentativo di raggiungere l’auto infuga, trovava la stessa poco lontana dal centro di Lagosanto ferma ed incidentata contro il muro di recinzione di un’abitazione. Il conducente, un diciannovenne di Marozzo (Codigoro) ancora al posto di guida, che non ha riportato danni in seguito al sinistro, risultava in stato confusionale dovuto ad un evidente ebbrezza ed allo shock dell’impatto. Alla prova dell’etilometro risultava avere un tasso alcolemico di 1,5 gr/litro.

Al controllo dei finanzieri, il ragazzo ha dichiarato di essere andato a casa di un amico a Lagosanto e che stava rientrando nella sua abitazione.
Per la guida in stato di ebbrezza il giovane guidatore, al quale è stata ritirata la patente, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ferrara.

Un’altra sanzione di carattere amministrativo gli è stata contestata per aver violato il divieto imposto dal DPCM del 22 marzo scorso, di trasferimento da un comune diverso da quello di residenza in assenza di effettive esigenze lavorative, validi di motivi di salute o altre cause di effettiva necessità.
Nel corso degli accertamenti operati è emerso che era stato già verbalizzato per non aver rispettato i divieti di spostamento in violazione delle disposizioni attuate con il DPCM dell’11 marzo 2020 per il contrasto all’emergenza Covid-19.

In questo momento di emergenza, la Guardia di Finanza di Ferrara sta mettendo in atto un rafforzato dispositivo per il controllo economico non solo del territorio ma anche del mare con l’ausilio delle motovedette della Stazione Navale di Rimini, che pattugliano quotidianamente le acque delle coste ferraresi per far rispettare i divieti di spostamento delle persone anche in mare.

Le attività che la Guardia di Finanza svolge per tutelare l’interesse pubblico ed economico in questa delicata fase che l’Italia sta attraversando, sono la testimonianza dell’impegno profuso giornalmente dalle Fiamme Gialle per il sostegno alla popolazione, per il contrasto delle condotte illegali e fraudolente connesse a fenomeni di pratiche autoconcorrenziali, di accaparramento delle merci, di manovre speculative sui prezzi, di reati contro la pubblica amministrazione connessi alle procedure di approvvigionamento di materiale sanitario ed elettromedicale

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,515 seconds.