Un fiume di musica… brasileira sulla Darsena di Ferrara

La musica brasiliana, fusione di tradizione europea, ritmica africana e armonie jazz, questi ingredienti sono l’essenza della cultura brasileira. Attraverso questa fusion sonora il Quintetto di Daniella Firpo sarà protagonista a Un fiume di Musica, giovedì 18 luglio sul piazzale di Palazzo Savonuzzi (via Darsena 57 a Ferrara).

La voce di Daniella Firpo, insieme ad Ambra Bianchi (flauto), Roberto Poltronieri (chitarra), Massimo Mantovani (pianoforte) e Flavio Piscopo (percussioni), dà vita a un repertorio che esalta la ricchezza dei generi brasiliani, interpretandoli con originalità e rivisitando celebri canzoni da Ari Barroso a Baden Powell, da Dorival Caymmi a Tom Jobim, ripercorrendo opere di grandi compositori che hanno influenzato generazioni di musicisti di tutto il mondo. L’evento è a ingresso libero.

Non mancherà qualche brano dell’ultimo album della cantautrice Daniella Firpo “Vento di Bahia e Nebbia”, così come non mancheranno i sentimenti e gli stati d’animo viscerali del popolo brasiliano: la “felicidade” (la felicità) e la “saudade” (la nostalgia), tradotti in musica.

Il fiume, però, non accoglie solo la musica. Per la serata del 18 luglio arriva anche il teatro a Un fiume di Musica, organizzato dalla Scuola di Musica Moderna. Alle 21.30 circa, dopo il concerto, c’è lo spettacolo teatrale “Il gioco dei semi”, adattamento di Riccardo Roversi tratto dall’atto unico “Fiori”, dello scrittore bolognese Mario Giorgi. Recitano Shamira Benetti, Leonardo Pompa e Giorgio Testoni. Prima e dopo lo spettacolo, verrà dato spazio anche ai libri, fra i quali il recentissimo “Fiori. Julianeo, il teatro che c’è e non c’è”, di Mario Giorgi e Flavio Baroni, un’edizione in tiratura limitata, numerata e firmata dagli autori.

Musica, cibo, socialità. Anche nel 2019 la musica torna a scorrere lungo il fiume Volano di Ferrara, con la quarta edizione di Un Fiume di Musica e con un programma ricco di buona musica e ricette prelibate. Dal 16 maggio al 15 agosto, il tratto di darsena di fronte Palazzo Savonuzzi in via Darsena, 57 si trasformerà in una vivace piazza sul fiume grazie agli aperitivi musicali e i saggi organizzati dalla Scuola di Musica Moderna-AMF.

Filo rosso del progetto saranno gli appuntamenti settimanali del giovedì sera in darsena, dove si potrà ascoltare la musica suonata dal vivo dagli insegnanti della Scuola di Musica Moderna. Diversi repertori e differenti sonorità si avvicenderanno una settimana dopo l’altra, sempre affiancati da una ricca offerta enogastronomica. Il ristorante La Romantica (via Ripagrande 36 Ferrara) e Da Maria pasta fresca (via Ripagrande 138 Ferrara) prepareranno ogni settimana un menu diverso, spaziando dalle ricette tradizionali ai piatti vegetariani e vegani, alla cucina più sperimentale.

Un Fiume di Musica è un progetto curato dall’ AMF – Scuola di musica moderna di Ferrara, in collaborazione con il Consorzio Wunderkammer (di cui l’AMF fa parte), con il patrocinio del Comune di Ferrara e la partecipazione di Nena battello fluviale. Il progetto Un Fiume di Musica è la colonna portante di Smart Dock, un più ampio e corale percorso di rigenerazione urbana della darsena, ideato e coordinato dall’APS Basso Profilo dal 2015. La creazione di un giardino di alberi da frutta per la darsena ha avviato il progetto nella primavera di quattro anni fa. Un’azione concreta che ha trasformato in maniera sensibile l’aspetto di questo tratto di darsena per lungo tempo trascurato. Oltre a proporre buona musica e aperitivi da gustare in compagnia, Un Fiume di Musica è anche un invito a riscoprire e riconquistare il fiume, un appello rivolto alla città e in modo particolare a chi abita il quartiere Darsena-Giardino.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,481 seconds.