Vendemmia al via: previsti cali di produzione

vendemmiaHa preso il via in questi giorni uno delle vendemmie più impegnative degli ultimi anni in Emilia Romagna. Nei vigneti di pianura si è cominciato a staccare i grappoli per i vini bianchi (pinot, chardonnay, moscato) e si proseguirà per tutto settembre, fino agli inizi di ottobre per i grandi rossi, dal sangiovese al gutturnio. È quanto afferma Coldiretti Emilia Romagna che ricorda come l’annata sia stata caratterizzata da una stagione anomala, con una primavera calda che ha favorito l’anticipo del germogliamento e della fioritura delle viti, e con un’estate piovosa e con temperature spesso sotto la media stagionale, che ha ritardato la maturazione delle uve, riportando la vendemmia ai tempi di una volta.

La produzione di vino in Emilia Romagna – secondo le stime di Coldiretti Emilia Romagna – sarà inferiore per una percentuale variabile dal 5 all’8 per cento rispetto a quella dell’anno scorso, quando con 6 milioni e 700 mila ettolitri fece registrare un aumento record del 15 per cento sulla produzione 2012. 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 1,406 seconds.