Vertice in prefettura: tutto dipende dalla mareggiata di venerdì notte – INTERVISTE

04 vertice prefettura

In prefettura nel pomeriggio si è fatto il punto della situazione maltempo, per stabilire come procedere nelle prossime ore nel basso ferrarese.

In mattinata il presidente della provincia Tiziano Tagliani, insieme al consigliere provinciale alla protezione civile Gianni Padovani (sidnaco di Mesola), ha visitato le zone colpite dal maltempo In effetti, questa notte è attesa una nuova mareggiata, ma meno potente di quella della scorsa notte, e il vento dovrebbe spirare a una velocità più ridotta. In ogni caso, nelle scuole di San Giuseppe e Porto Garibaldi sono stati allestiti dei punti di accoglienza notturna in caso di necessità.

Ora gli occhi di tutti quindi sono puntati verso la mareggiata prevista per questa notte; sarà meno forte di quella della notte scorsa, ma non va comunque sottovalutata. Se ne è parlato nel corso del vertice svoltosi oggi in prefettura alla presenza del Viceprefetto Torlontano. Il sistema della protezione civile è comunque allerta, ha detto Gianni Padovani sindaco di Mesola e responsabile provinciale di protezione civile, anche se le condizioni meteo nelle prossime ore fanno sperare in una attenuazione dell’emergenza.

Nel frattempo i consorzi di bonifica faticano a scaricare l’acqua in eccesso nel canale navigabile e nel Volano: il vento di Bora infatti spinge le correnti marine verso terra. Anche qui, molto dipenderà da ciò che accade nelle prossime ore. Se – come dicono le previsioni – il vento di Bora ridurrà la propria forza, il mare potrebbe ricominciare a ricevere acqua e quindi il sistema dei canali e delle idrovore di bonifiche potrebbe ripartire a pieno regime.

[flv image=”http://www.telestense.it/img-video/04 vertice prefettura.jpg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/04-vertice-prefettura_20150206184127.mp4[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,120 seconds.