Cinquanta telecamere nuove nelle frazioni, in centro e nelle zone artigianali

videosorveglianza modonesiIl lavoro delle Forze dell’Ordine e della Polizia Municipale avrà un sostegno in più, messo a disposizione dal Comune di Ferrara.

In accordo con le Forze dell’Ordine, l’assessore alla Sicurezza Aldo Modonesi e l’assessore ai Servizi Informatici Roberto Serra procederanno, attraverso una variazione di Bilancio e grazie a un cofinanziamento della Regione Emilia Romagna, a un’implementazione del sistema cittadino di videosorveglianza con 50 nuove telecamere.

Le telecamere saranno installate nei quartieri e nelle aree artigianali della città (Centro artigianale San Giorgio, via Ravenna, via Fabbri, via Pomposa, via Caldirolo, piazzale Castellina, via Cassoli, Doro, Barco), nelle frazioni del Comune coinvolte nella nuova fase del progetto di Controllo di vicinato (Casaglia, Cona, Codrea, Quartesana, San Bartolomeo, San Martino, Pontelagoscuro, zona Arginone) e anche in centro città nelle vie del commercio (via Mayr, via San Romano, piazza Gobetti, via Porta Reno, via Mazzini e piazza Ariostea).

I lavori di definitivo ampliamento dello Stadio Paolo Mazza prevedono anche la collocazione nel quartiere Giardino di altre venti telecamere che, come quelle già installate, saranno sempre operative e non solo in occasione degli eventi sportivi.

Infine saranno posizionate lungo i principali assi viari di accesso della città ulteriori 6 telecamere collegate alle centrali operative di Questura, Comando provinciale dei CC e Polizia Municipale, chiudendo così l’intervento di monitoraggio delle vie di entrata e uscita dal territorio comunale.

Con questo ulteriore investimento diventano 123 le telecamere di videosorveglianza complessive della città (all’inizio di questa legislatura, quattro anni fa, erano 20).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
131 queries in 1,334 seconds.