Rifiuti: raccolta porta a porta a Vigarano dal primo luglio

vigarano porta a portaÈ stato presentato questa mattina, in Municipio, alla presenza della Sindaca Barbara Paron e dei dirigenti di CLARA, Annibale Cavallari e Raffaele Alessandri, il percorso informativo e partecipativo che condurrà il Comune di Vigarano Mainarda verso la raccolta dei rifiuti porta a porta.

La partenza del nuovo servizio è programmata per il 1° luglio, data in cui CLARA comincerà a raccogliere i rifiuti col sistema domiciliare, come già avviene in praticamente tutto il resto del bacino servito dall’azienda. Nello stesso periodo saranno progressivamente rimossi tutti i cassonetti stradali: resteranno solo le campane per il vetro, mentre per indifferenziato, umido, carta e cartone, imballaggi in plastica e lattine, erba e ramaglie la raccolta avverrà davanti alla porta di casa, o in punti di prossimità, laddove non sarà possibile raggiungere la singola abitazione.

«La nuova normativa regionale richiede di raggiungere entro il 2020 almeno il 73% di raccolta differenziata e almeno il 70% di rifiuti avviati effettivamente a riciclaggio, e di far scendere la produzione di rifiuto indifferenziato sotto la soglia dei 150 chilogrammi pro capite», ha ricordato la Sindaca Paron, «oggi a Vigarano Mainarda la raccolta differenziata è al 45%, e il rifiuto indifferenziato supera i 350 chilogrammi ad abitante: numeri dunque molto distanti dagli obiettivi della Regione, obiettivi che intendiamo raggiungere con il porta a porta accompagnato da tre parole chiave: informazione, condivisione e collaborazione».

vigarano rifiuti porta porta«Proprio grazie al porta a porta questi obiettivi sono in pratica già raggiunti in ormai tutti gli altri Comuni della provincia gestiti da CLARA», ha aggiunto il presidente di CLARA, Cavallari, «perché il sistema domiciliare, responsabilizzando i cittadini nella gestione dei propri rifiuti, riduce le possibilità di errore e consente un recupero effettivo della maggior parte dei materiali raccolti, in piena coerenza con i princìpi dell’economia circolare».

Per lunedì 12 febbraio, ore 18.30, al PalaVigarano è già programmato il primo incontro pubblico introduttivo, aperto a tutta la cittadinanza e alle numerose associazioni di volontariato, sportive e culturali del territorio. Sarà anche l’occasione per ripartire con il progetto dei facilitatori ambientali, persone del paese che si rendono disponibili a collaborare con Comune e azienda per una corretta informazione ai propri concittadini e per una buona riuscita del nuovo sistema.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,540 seconds.