Vigili del fuoco, la protesta a Roma: “amati dai cittadini, umiliati dallo Stato”

Amati dai cittadini, umiliati dallo Stato”: era questo uno degli slogan della manifestazione che ieri, davanti a Palazzo Montecitorio, ha coinvolto circa duemila Vigili del fuoco provenienti da tutta Italia e guidati dal sindacato autonomo Conapo.

I Vigili del fuoco conducono una battaglia per ottenere un trattamento anche economico uguale a quello degli altri Corpi dello Stato. I vigili del fuoco infatti non rientrano nel comparto sicurezza, o meglio non sono inquadrati come tali. Da qui la disparità retributiva con gli altri corpi, che va da un minimo di 300 fino a 1000 euro al mese.

Alla manifestazione sono intervenuti anche esponenti politici di primo piano dell’opposizione. La battaglia dei vigili del fuoco è una battaglia economica ma anche di dignità: troppo facile chiamarli eroi quando fa comodo, per pi compensarli con paghe da fame.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,148 seconds.