1 MAGGIO: pattinatori in festa

Seicento in gara in Piazza Ariostea


Era atteso come non mai questo Primo Maggio in Piazza Ariostea, segnava infatti, per molte ragioni, il
grande ritorno alla normalità, e il simbolo sono state le rotelle dei pattinatori che sono tornate a girare, e a
quale velocità!
Quasi 600 gli atleti coinvolti, tra gli agonisti di tutte le categorie di età, ai partecipanti alla prova ludico-
motoria dei primi passi. Purtroppo, a questi non si sono potuti aggiungere i pattinatori “nostalgici” del
pattino tradizionale, che numerosi erano pronti a sfoggiare vecchie divise per percorrere l’amata Piazza
nella RetroRace, che prudenzialmente è stata sospesa a causa della pioggia che nel pomeriggio ha rovinato
(in parte) una giornata stupenda. O meglio due, perché la grande festa era iniziata il giorno prima con il
pattinaggio immerso nella grande festa della terza edizione di Sport Is Live / Live “ricordando Fabio
Falchetti”, la giornata di sport ed inclusione sociale, organizzata dagli organizzatori della due giorni, la
Palestra Ginnastica Ferrara, in questo caso unitamente al Comitato Italiano Paralimpico di Ferrara, al Centro
di Avviamento allo Sport Paralimpico e a tutte le società sportive che lo compongono. Sono state 12 le
discipline in mostra e “prova”, in quella che sarà probabilmente in futuro la casa di questo evento, che ha
visto numeri di affluenza importantissimi, che fanno ben sperare per una ripetizione della manifestazione in sinergia nei prossimi anni, per diventare sempre più una giornata di grande festa dello sport. Il pattinaggio, con la presenza della Rollerblade School, con il test event e i maestri roller, e della Roller Dance, ha contribuito a colorare ad animare la giornata in maniera significativa, ma tutte le “isole” sportive
disseminate per la Piazza sono state vissute fino all’ultimo, con grande soddisfazione di tutti. Tornando alle competizioni del 63° Trofeo Internazionale del Lavoro “Città di Ferrara” la parte dell’asso pigliatutto lo fa la Pattinatori Spinea (VE), che si porta a casa sia il Trofeo del Lavoro, anche quest’anno
consistente in un’opera fotodipinta dall’indimenticato Maestro Andrea Samaritani, unitamente al premio di rappresentanza inviato dal Presidente della Federazione Italiana Sport Rotellistici Sabatini Aracu sempre per il primo sodalizio. Ma non contenta vince anche il primo Memorial “Gilberto Silvagni” per la prima squadra classificata nelle prove dei “piccoli” (fino alla categoria ragazzi) e, con il portacolori Elia Marchese, il Memorial “Giorgio Burani”, destinato al vincitore della prova sui 1000m “special event” dedicata ai migliori 8 junior e senior maschi della giornata. Il corrispondente femminile, il Memorial Fabio Falchetti, va invece alla Piacentina, ma in forze al Gruppo Cosmo Noale (VE), Laura Peveri. Particolarmente toccante il momento del ricordo di Gilberto Silvagni, per tanti anni voce e anima del pattinaggio ferrarese, ricordato assieme alle figlie Paola e Rita, alle quali è stato consegnato un omaggio realizzato dalle tante generazioni di pattinatori ferraresi che ha allenato. A seguire, alla seconda società classificata, lo Skating Club Rovigo, il Trofeo del Panathlon Club Ferrara, alla terza, A.s.d Padernese (LC) quello degli Olimpici Azzurri di Ferrara, poi alla quarta, Cosmo Noale, il premio della Camera di Commercio e alla quinta, Skating Club Comina (PN) la rappresentanza voluta inviare da Vittorio Bruni, premio Diamante per lo sport e per tanti anni organizzatore della storica kermesse. Grande soddisfazione e parole di elogio da parte di tutti gli intervenuti in Piazza, in rappresentanza dei tanti enti coinvolti, civili e sportivi, per la realizzazione di una manifestazione storica di tale portata, la più longeva manifestazione di pattinaggio corsa in Italia e anche la più “antica” manifestazione sportiva del nostro territorio, in una Piazza simbolo, a livello mondiale, di questo sport, come ha voluto ricordare il Direttore Generale di World Skate (la Federazione Mondiale) Francesco Zangarini, presente in Piazza. Sulle gradinate naturali di Piazza Ariostea, da tutti riconosciuta come veramente valorizzata dai recenti lavori di restauro, ad assistere alla gare, si sono riconosciuti anche gli Assessori del Comune di Ferrara Andrea Maggi e Angela Travagli (presente anche in veste di vicepresidente vicario del Panathlon Club), l’Assessore Regionale al Bilancio Paolo Calvano, il Consigliere Regionale Marco Fabbri, i consiglieri della FISR Cristina Marabese e Leandro Naroli, i delegati provinciali del CONI Ruggero Tosi e della FISR Daniele Zabbari. Soprattutto brillavano i due “testimonial” della manifestazione, che hanno regalato sorrisi, fotografie ed autografi: Francesca Lollobrigida, Argento e Bronzo ai recenti Giochi Olimpici di Beijing, che della FISR è anch’essa Consigliere Federale in quota atleti, e Davide Ghiotto, Bronzo sempre nella stessa edizione dei Giochi, con una storia agonistica che per tanti anni è passata per Ferrara, quando era portacolori del Team Internazionale di Pattinaggio su strada che, della nostra Città, portava il nome e i simboli in giro per il mondo. Francesca era a Ferrara per accompagnare delle atlete “acquisite” da poco: due giovani pattinatrici ucraine che, con la madre, si sono trasferite in Italia dopo lo scoppio della guerra e che sono state accolte con un progetto sportivo portato avanti dalla Famiglia Lollobrigida e dal CSEN Roma Pattinaggio. Le due bimbe, ospitate dall’organizzazione, hanno così potuto svolgere la loro prima gara in Italia, e si è andata ad ampliare, anche se solo per due giorni, l’importante iniziativa che la Palestra Ginnastica Ferrara sta portando avanti già da quasi un mese: ospitare a Ferrara la delegazione del Centro Olimpico di Kiev di ginnastica artistica maschile. Una grande festa ritrovata quindi, tra l’altro nell’anno centenario della Federazione Italiana Sport Rotellistici, una ricorrenza nella quale Ferrara e Piazza Ariostea, che sono Storia del Pattinaggio Corsa mondiale, non potevano che far parte, con grande soddisfazione di tutti, in primis Franco Mantero, Presidente della Palestra Ginnastica Ferrara A.s.d., e di Mirko Rimessi, responsabile del progetto sportivo, che con questa edizione mette in cantiere la dodicesima edizione (più due virtuali) realizzate in prima
persona, alle quali aggiungere le tante dove ha collaborato o dove erano i suoi genitori a gestire l’evento. L’appuntamento è quindi già programmato, la data facile: 1°maggio 2023, sempre “nella bella Piazza Ariostea di Ferrara”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.