Undici dipendenti di Serenissima in servizio a Cona rischiano il posto

ospedale cona11 dipendenti di Serenissima Ristorazione, in servizio a Cona, rischiano il posto di lavoro: la società infatti, che assicura il servizio mensa nella struttura ospedaliera, ha comunicato ai sindacati (CGIL CISL e UIL) l’avvio di una procedura di licenziamento collettivo. Ne dà notizia un comunicato unitario dei sindacati confederali, che esprime giudizi molto duri sull’operato di Serenissima.

Non possiamo non mettere in evidenza – si legge nella nota sindacale – che la stessa committente affermava che a fronte del “modesto” calo del costo del pasto pari a 0,98 centesimi, (vedasi le cronache cittadine del Settembre 2016) non ci sarebbero state ripercussioni occupazionali fra i lavoratori di Serenissima Ristorazione presso la mensa di Cona, anche perché come contropartita, a recupero di pasti persi e a tutela dei posti di lavoro era stato concesso a Serenissima, come da tempo richiesto dalla stessa, di utilizzare il centro cottura di Cona anche per la preparazione di pasti per soggetti esterni alla struttura: a distanza di pochi mesi questa è stata la risposta dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.