SPAL – TRAPANI: le pagelle di Beppe

Antenucci top assoluto, 101 gol in serie B

MERET 6,5. La grandissima parata su conclusione di Manconi a tempo scaduto dove salva davvero la vittoria, cancella parzialmente l’incertezza iniziale che consente il vantaggio ai siciliani. Per il resto solo ordinaria amministrazione.
CREMONESI 6,5. Probabilmente poteva chiudere più tempestivamente sulla conclusione vincente di Barilla’, per il resto partita senza incertezze, partecipa anche con continuità alla fase di costruzione della manovra.
VICARI 6,5. Guida con autorevolezza la difesa, oltre ad incaricarsi di riavviare ogni manovra biancazzurra. Ci prova di testa direttamente da corner, ma la sua deviazione si spegne alta sopra la traversa. Unico neo un disimpegno verso il portiere errato, che crea qualche apprensione.
GIANI 6,5. Nel finale perde di vista Curiale su un traversone dalla sinistra, un’indecisione che sarebbe potuta costare cara. Per il resto disputa una buona gara.
CASTAGNETTI  6. Inizia bene, proponendosi come faro della manovra, dettando i tempi a centrocampo. Ci prova anche da fuori in un paio di circostanze pur essenza fortuna. Perde qualche pallone evitabile innescando la ripartenza del Trapani. Esce a metà ripresa ormai in debito di ossigeno.
SCHIATTARELLA 7,5. Avrebbe sui suoi piedi l’occasione per l’immediato pareggio, ma Pigliacelli compie il miracolo ribattendogli il diagonale da distanza ravvicinata. Guida l’arrembaggio della ripresa da vero condottiero, con la perla dell’astuta punizione calibrata perfettamente per Antenucci.
MORA 7. È l’unico a non perdere un contrasto anche nel primo tempo quando la Spal appare sottotono. Sfortunato in occasione del palo colpito con un diagonale da posizione però molto defilata. Nel finale quando occorre stringere i denti, sale in cattedra svettando nella propria area come un difensore aggiunto.

LAZZARI 7,5. Mister Calori gli riserva un trattamento particolare con continui raddoppi di marcatura nei suoi confronti. Fatica nel primo tempo ad essere protagonista; meglio nella ripresa, dove riesce finalmente ad innescare le sue progressioni e dicenta devastante. Avrebbe anche in due occasioni il pallone buono per colpire, ma in entrambe le occasioni non riesce ad essere letale.
COSTA 6,5. Dal punto di vista del dinamismo è secondo a pochi. Meno preciso di altre volte in fase propositiva, sempre attento e concentrato in copertura.
FINOTTO 6. Nel primo tempo si nota solamente per un assist per Antenucci, e nella ripresa fatica a trovare la posizione giusta per dettare il passaggio dei compagni. Non sfrutta al meglio l’occasione avuta.
ANTENUCCI 8. Decide la partita, dall’alto di una classe cristallina oltre ad una eccezionale capacità di essere sempre freddo e lucido nei momenti decisivi. Prima rete in mischia trova la deviazione di Legittimo sulla sua conclusione a giro sul secondo palo, nella seconda e’ abile e astuto nel sorprendere l’intera retroguardia del Trapani. Considerando anche le reti nel Leeds(19), con la doppietta al Trapani, 101 reti nei campionati di serie B.
ARINI 6,5. Con il suo ingresso aumenta la solidità a centrocampo. Bravo in fase di interdizione.
DEL GROSSO 6. Entra nel finale e rinvia senza fronzoli, vanificando ogni iniziativa avversaria dalla sua parte.
SCHIAVON s.v.

2 pensieri riguardo “SPAL – TRAPANI: le pagelle di Beppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *