2 Giugno: Ferrara festeggia il 72esimo anniversario della nascita della Repubblica

Il 2 giugno ricorre il 72esimo anniversario della nascita della Repubblica e anche Ferrara ha celebrato la ricorrenza con i tradizionali festeggiamenti organizzati dalla Prefettura in collaborazione con il Comune di Ferrara.

La cerimonia, la prima nella città estense per il Prefetto Michele Campanaro, ha avuto inizio alle 10.00 con l’alzabandiera sul sagrato del Duomo, la Deposizione della corona d’alloro al Monumento della Torre della Vittoria in Piazza Trento Trieste e l’imbandieramento della torre stessa a cura dei Vigili del Fuoco. A seguire, il discorso del Prefetto e quello del Sindaco Tiziano Tagliani. Entrambi, sottolineando il valore della giornata, hanno fatto riferimento al delicato passaggio istituzionale di questi giorni.

“Dobbiamo sempre rammentare che tutto ciò non è stato elargito dalla sorte – ha sottolineato il Prefetto – Una, libera e democratica come noi tutti la viviamo, la Repubblica fu conquista di tutto il nostro popolo, voluta e tenacemente costruita dalle generazioni che ci hanno preceduto al prezzo di un duro impegno di cui oggi forse solo i più anziani sono testimoni. Un popolo che, superata ogni retorica, dovette rimboccarsi le maniche, seppellire i propri morti, imparare di nuovo a guardare con fiducia al futuro.”

Inoltre, ha aggiunto che “Alla nascita della Repubblica si accompagnò l’elezione dell’Assemblea Costituente e, infine, seguì l’approvazione, a larghissima maggioranza, della Carta costituzionale, autentica Tavola dei valori e dei principi in cui riconoscersi, dei diritti e dei doveri da rispettare, bussola per orientarci nel presente.”

Proprio la crescente negazione dei valori e dei principi costituzionali, a cui si è assistito negli ultimi tempi, è una delle preoccupazioni sottolineate anche dal sindaco Tiziano Tagliani, che ha ricordato i quasi 13 milioni che nel 1946 scelsero la Repubblica, prima consultazione politica nazionale in cui votarono anche le donne.

La cerimonia si è tenuta alla presenza dell’Arcivescovo di Ferrara-Comacchio Mons. Gian Carlo Perego, del Questore Giancarlo Pallini e di numeri rappresentanti delle istituzioni e delle Forze dell’Ordine.

Le celebrazioni termineranno questa sera, alle 20.00, Teatro Comunale Claudio Abbado con una rappresentazione degli studenti elementari della scuola elementare “M. Poledrelli” e della scuola Media “T. Tasso”, a cui seguirà la cerimonia di consegna delle medaglie d’onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra e la cerimonia di consegna delle onorificenze al Merito della Repubblica Italiana.

Infine, la chiusura con il concerto gratuito aperto a tutta la cittadinanza della “Fanfara della Scuola Marescialli e Brigadieri dell’Arma dei Carabinieri in Firenze”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *