21 indagati: clonavano carte di credito

Sono 21 le persone indagate per il reato di “associazioine a delinquere, finalizzata all’utilizzo continuato di mezzi di pagamento contraffatti”.

Ad operare sono stati i carabinieri della Compagnia di Castelmassa e della Stazione di Trecenta, che hanno smascherato una banda specializzata nella clonazione di carte di credito, ai danni di ignari titolari di conti correnti. Ben 63 le persone, tutte residenti nei comuni del rodigino, che si sono presentate in caserma a Trecenta, per denunciare ammanchi dai conti correnti, tra la fine del 2012 e l’inizio del 2013.

Dopo un anno di indagini, i militari sono risaliti ai componenti della banda, la cui base operativa è riconducibile in Campania, deferendoli alla Procura della Repubblica di Venezia, che ha coordinato le indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *