21 Marzo: ‘Giornata della Memoria e dell’Impegno per le vittime di mafia’

Come ogni anno dal 1996, il 21 marzo (primo giorno di primavera), sul territorio nazionale viene organizzata la “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle Vittime Innocenti delle mafie”. La data è simbolica: perché in quel giorno di risveglio della natura si rinnovi la primavera della verità e della giustizia sociale, perché solo facendo memoria si getta il seme di una nuova speranza.

Quest’anno, la manifestazione nazionale organizzata dall’Associazione Libera e da Avviso Pubblico viene organizzata a Napoli e porterà tanti giovani, amministratori locali, autorità e semplici cittadini a manifestare in ricordo delle mille e più vittime innocenti delle mafie.

Anche a livello locale questa ricorrenza viene celebrata con eventi promossi dal Comune di Ferrara, insieme a Libera, Avviso Pubblico, UISP, Polisportiva Ferrariola, Associazione Cosa Vostra, Biblioteca Niccolini, Biblioteca Popolare Giardino, Arci Ferrara.

Oggi, alle ore 18, grazie alla collaborazione della   presso la Sala Polivalente del Grattacielo (Viale Cavour 189), alla presenza degli autori, verrà presentato il libro “Morire di Mafia”, edito da Sperling & Kupfer, nel quale vengono rievocate le storie di oltre duecento vittime del crimine organizzato dal secondo dopoguerra ai giorni nostri. Sono donne, uomini e bambini; magistrati, imprenditori, politici, giornalisti, membri delle forze dell’ordine e comuni cittadini. Questo libro – parla di Mafia raccontando le persone e vuole essere un primo tentativo di fare Storia attraverso un mosaico di «microstorie», ponendo particolare attenzione ad alcune vicende meno note o ingiustamente abbandonate all’oblio. Ingresso libero. Necessario green pass rafforzato.

(Ph. radioimmaginaria.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.