2019 “anno di elezioni”: comunali, europee, regionali

Elezioni Europee e comunali 2014
Elezioni Europee e comunali 2014

Sono 4000 i comuni, ca il 50% del totale dei Comuni italiani,  che andranno al voto per rinnovare Sindaco, consiglio e giunta nel 2019. 26 di questi sono capoluoghi di provincia, 5 capoluoghi di Regione.

In Emilia Romagna andranno a votare per il rinnovo delle amministrazioni comunali  235  Comuni, di cui 35 con  più di 15.000 abitanti, vale a dire che per essere eletto un candidato dovrà avere la maggioranza assoluta, sennò è previsto il ballottaggio.

In regione vanno al voto anche 5 capoluoghi di Provincia, compresa Ferrara accanto a Cesena Forlì, Modena e Reggio Emilia.

In provincia di Ferrara, dove sono 13 i comuni votanti, debutto elettorale  per Riva del Po (FE), e Tresignana (FE), i due  nuovi comuni istituiti nel 2019

Per le regionali l’Emilia Romagna è fra le sei regioni che rinnoveranno assemblea legislativa e Presidente di Regione., con Abruzzo, Basilicata, Calabria, Piemonte e Sardegna.

Ma il 2019 vedrà anche gli italiani andare alle urne per il rinnovo del Parlamento europeo, il voto è previsto per il 26 maggio anche in Italia che però ancora non si è pronunciata ufficialmente e che potrebbe essere l’election day, cioè il giorno stabilito anche per le elezioni comunali.

Sarà il primo voto dopo la Brexit con un Parlamento quindi ridotto di numero rispetto agli attuali 751 deputati . Agli Italiani dovrebbero spettare 76 seggi, distribuiti fra le varie forze politiche. Difficile oggi fare una previsione circa gli andamenti del voto sia amministrativo che europeo, per l’Italia, infatti, la svolta politica delle elezioni del 4 marzo scorso mette in discussione i tradizionali equilibri politici. Altro punto interrogativo, soprattutto per le elezioni europee “Come voteranno i diciottenni chiamati a votare per la prima volta?”

Quanti di loro sanno che cosa sia l ‘unione europea al di la degli slogan pro o contro l’Unione  sbandierati dai partiti ? E’ la nona volta che si vota per le elezioni Europee, ma stavolta saranno consultazioni diverse rispetto al passato.

Come sottolineato anche dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo messaggio di fine anno, in cui  ha voluto dedicare  alla tragica morte del giovane Antonio Micalizzi, un passaggio importante del suo discorso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *