JU JITSU: per Marco Laudadio uno stile di vita per crescere

Disciplina, allenamento, costanza

Il ju jitsu – per me – rappresenta tanto: disciplina, stile di vita, allenamento e costanza. Disciplina e stile di vita perchè regole, rispetto, collaborazione ed una vita sana sono alla base. Allenamento e costanza perchè il programma di ogni cintura richiede tanto impegno e sudore per eseguirlo in maniera adeguata.” Già da queste sue prime parole si scorge tutto il valore immenso di Marco Laudadio, classe 1977. “Sono nato a Cento ed abito a Sant’Agostino”, le sue parole, “ho iniziato a praticare questo meraviglioso sport nel 1990.” Le emozioni? “Sono tante, ma la gioia è quella che prevale….. poi soddisfazione quando riusciamo a completare i nostri programmi.” “A livello agonistico”, incalza Marco, “ho partecipato a due competizioni nazionali di Fighting System a Numana: è stato bellissimo. Mi allenavo tutta la settimana, ero giovane ed inesperto e per colmare questa mancanza, la medicina necessaria era solo “lavorare sul tappeto” assieme ad atleti più esperti per imparare. Conosciamo Marco Laudadio anche in un’altra veste: “Da circa tre anni insegno nella palestra a Sant’Agostino insieme ad Ercole Guidetti (Maestro, cintura nera 6°DAN). Frequento anche il dojo di Bondeno – che è la mia palestra di provenienza – come Istruttore con Christian Poletti (Maestro, cintura nera 7°DAN) e Luca Cervi (Maestro, cintura nera 7°DAN). Il gruppo di Bondeno rappresenta la mia famiglia, fatta di affetti e legami importanti ed indissolubili.” “Ai miei allievi trasmetto rispetto e disciplina”, incalza Laudadio, “quando sono sulla materassina con i ragazzi e lavoriamo duramente, ricevo tantissimo: vederli impegnati e collaborare nel fare una determinata attività è semplicemente fantastico. I ragazzi sono la nostra energia! Anche durante eventi, stage o lezioni particolari ricevo molto…. unendo sport, amicizia e rispetto. Non da meno sono gli esami perchè più si avanza con il colore della cintura ed il lavoro si fa duro, più il momento finale regala soddisfazione a noi Maestri.” Progetti futuri? “L’ auspicio di tornare quanto prima alla normalità perchè ormai sono mesi che, a causa della pandemia, non riusciamo a praticare la nostra amata arte marziale. L’ idea è quella di ripartire con tante nuove iniziative e corsi innovativi per adulti e ragazzi.” Davvero significativa la conclusione: “Praticare ju jitsu ha aumentato e fortificato la mia autostima. Ha migliorato la mia adolescenza, cambiandomi il carattere e facendomi crescere positivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *