25 aprile, +Europa rende omaggio ai caduti alleati nel cimitero di Argenta

Per il 25 aprile è bene ricordare la Resistenza e le migliaia e migliaia di uomini e donne che hanno dato la vita per la nostra libertà e per riscattare l’onore del nostro Paese. Ma anche è necessario ricordare i tantissimi ragazzi provenienti da molti altri Paesi che hanno combattuto e sono morti per noi e per dare speranza a una Patria europea.

In occasione del 25 Aprile, anniversario della Liberazione dal Nazifascismo, una delegazione di +Europa con Mario Zamorani e Paolo Niccolò Giubelli si recherà al cimitero di Argenta dove sono sepolti 625 soldati del Commonwealth, caduti nelle operazioni anfibie delle valli di Comacchio (primi di aprile 1945) e nella battaglia dell’Argenta gap, che si concluse il 18 aprile. Qui sono sepolti anche i corpi di cinque componenti della Brigata Ebraica, creata nel settembre 1944, inquadrata nelle forze del Commonwealth e destinata al fronte italiano.

“Molti soldati – americani, britannici, italiani, neozelandesi, sudafricani, canadesi, australiani, polacchi, brasiliani, marocchini e della Brigata Ebraica – hanno perso la vita sul territorio nazionale per restituire libertà e democrazia al nostro Paese; vogliamo esprimere con questa nostra iniziativa la riconoscenza che gli italiani devono in primis agli Stati Uniti d’America e alla Gran Bretagna per il tributo di sangue pagato: le Forze Armate Americane hanno perduto circa 32.000 uomini in Italia e il Regno Unito e le forze dell’Impero Britannico persero 45.469 militari

“Il 25 aprile, alle 11.30, ci recheremo dunque al cimitero militare di Argenta per depositare un fiore e una bandiera europea per ricordare il sacrificio di tanti alleati che diedero la loro vita per sconfiggere il mostro e il terrore nazifascista, per la libertà italiana e per la speranza di una Patria europea”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *