SPAL: la Val di Sole aspetta i biancoazzurri

Squadra in ritiro a Mezzana dall’11 al 24 luglio, mentre si attendono sviluppi societari e mosse di mercato


“Attendiamo la squadra e i Ferraresi in Val di Sole- ha esordito Irene Dalla Valle assessore al Turismo del Comune di Mezzana- stiamo organizzando tutto quanto necessario per assicurare il miglior soggiorno possibile a giocatori, staff e turisti che li seguiranno. Siamo un piccolo Comune, ma contiamo su strutture importanti, sia a livello ricettivo, che sportivo. Oltre alle classiche passeggiate, ci sarà spazio per gli appassionati di bike, canoa, rafting e sci estivo. Faremo di tutto per dimostrare il nostro impegno per un settore trainante per il territorio”. “Oltre a sconti riservati ai possessori di Spal Card -ha tenuto sottolineare Maurizio Andreotti vice direttore della’APT locale- ricordiamo che tutti gli hotel offriranno importanti opportunità ai loro ospiti. Sarà consegnata la Trentino Card, che consentirà viaggiare su tutti i mezzi di trasporto, compresi gli impianti di risalita e accedere ai musei del territorio, compresi quelli di Trento, gratuitamente”.
Il compito di fare gli onori di casa è spettato al D.G. Andrea Gazzoli: “Ci teniamo ringraziare i rappresentanti e tutti gli operatori del territorio che ci ospiterà -ha tenuto puntualizzare il Dirigente della Spal-, finalmente speriamo poter mettere la parola fine al lungo periodo in cui siamo costretti a rimanere isolati. Nella stagione passata non c’è stata possibilità di spostarci da Ferrara. Il ritornare al ritiro estivo ci consentirà di essere più vicini anche ai nostri tifosi che avranno la possibilità di accedere all’impianto che ospiterà la squadra per gli allenamenti. Ovviamente dovranno essere rispettate tutte le normative di sicurezza previste. L’ultimo giorno abbiamo anche previsto un incontro tra il gruppo della prima squadra ed i giovani che parteciperanno al camp Spal previsto in zona. Sono certo troveremo strutture importanti, confacenti alle nostre esigenze. Per la disponibilità desidero ringraziare Adamant sponsor ufficiale de nostro ritiro. Saliremo in Val di Sole domenica 11 luglio e resteremo in Trentino fino a sabato 24. Poi torneremo a Ferrara, per completare la preparazione nelle nostre strutture che sono dotate di tutto quanto è necessario, anche per quanto riguarda le normative legate al Covid, sperando non si alzino esageratamente le temperature. Ovviamente saranno organizzate alcune amichevoli. Ancora non abbiamo il programma preciso, lo decideremo con il nostro allenatore, che presenteremo all’inizio della prossima settimana. La Val di Sole -ha concluso il suo intervento Andrea Gazzoli- è zona ideale per svolgere la preparazione estiva. Ha ospitato molte squadre, per cui gli operatori conoscono le nostre esigenze. Abbiamo l’obiettivo di costruire un percorso che ci possa portare a proseguire l’esperienza anche nelle prossime stagioni”.
Nel frattempo occhi puntati sul futuro societario e sul mercato. Per sapere se toccherà alla famiglia Colombarini o al gruppo rappresentato da Joe Tacopina l’onore e l’onere di guidare la società serviranno ancora alcuni giorni. Le parti sono ormai nelle condizioni di poter valutare la situazione nei dettagli, per cui i tempi per arrivare, finalmente, ad una schiarita definitiva paiono maturi. Non si dovrebbe andare oltre una decina di giorni. Nel frattempo via alle cessioni. Fatta per Berisha al Torino, pare senza contropartite, Bonifazi al Bologna, per una cifra che supera i quattro milioni e Valoti ad un passo dal Monza. Zamuner è anche al lavoro per piazzare, con la formula del prestito, Murgia, operazione che sgraverebbe la società di un ingaggio che, al lordo, supera abbondantemente il milione. Definite queste trattative in uscita, si potrà guardare anche al capitolo innesti, ma il prolungarsi della fase di stallo, potrebbe aver complicato le possibilità di rinnovare i prestiti dei vari Sernicola, Okoli e Ranieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *