2G VASSALLI: a Imola per scordare Rimini

Dopo la sconfitta con la capolista occasione per riprendere la corsa

Dopo il ko contro la capolista Rimini, domenica pomeriggio (ore 18) la 2G Vassalli del coach Adriano Furlani farà ritorno in campo con l’obiettivo di riprendere la marcia delle vittorie. Ancora privi dell’esterno Petronio (infortunio a una mano), i biancazzurri saranno di scena al Pala Ruggi di Imola per affrontare i padroni di casa della Virtus Spes, compagine attestata a quota 6 punti in classifica, frutto di tre successi e cinque ko, tre dei quali consecutivi. Entrambe le formazioni avranno l’occasione di cancellare le ultime sconfitte e riprendere la via dei successi. Imola è compagine esperta e forte e presenta, fra gli altri, l’ex Pallacanestro Ferrara Daniele Casadei, che rientra dopo un lungo infortunio. L’obiettivo della 2G Vassalli sarà di contenere fisicamente i padroni di casa, cercando di giocare tutte le carte a disposizione, senza il timore reverenziale visto contro la Rinascita Rimini nell’ultimo turno del campionato. “Ci apprestiamo ad una trasferta impegnativa in quel di Imola – dice il vice coach biancazzurro Mattia Campi -, contro la compagine della Virtus reduce da tre sconfitte consecutive. Imola è squadra esperta e forte, che sulla carta viene dichiarata come terza forza del campionato dietro solo a Rimini e Bologna Basket 2016. Ad oggi sono indietro in classifica ma questo non ci deve fare assolutamente abbassare la guardia, perché Imola è squadra molto tattica che sa fare giocare bene insieme e fa della fisicità la sua arma principale: ci sono singoli di spessore come il playmaker Dal Fiume, le guardie fisiche Percan e Magagnoli e il lungo dominante sotto canestro, nonché top scorer del campionato con 19 punti di media, Zhytaryuk. Ultimo ma non ultimo Daniele Casadei, che non ha bisogno di presentazioni e che rientra dopo un lungo infortunio. Dovremmo essere bravi a contenerli fisicamente e cercare di giocarci le nostre carte senza il timore visto contro Rimini. Vogliamo chiudere il 2018 nel migliore dei modi – ha chiuso Campi -, con la consapevolezza di aver dato tutto sul campo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *