2G VASSALLI: a Rimini a caccia di un miracolo

Il quintetto di Furlani atteso da un avversario di un altro pianeta

Rimini, domenica pomeriggio (ore 18), non per andare a fare una mangiata di pesce, ma per provare a mettere in difficoltà la capolista e corazzata romagnola: ecco con che obiettivo la 2G Vassalli del coach Adriano Furlani scenderà al Pala Flaminio di Rimini, annunciato come sempre gremito. Contro Rivali, Bedetti, Broglia, Saponi e compagni, i biancazzurri cercheranno di mettere il bastone fra le ruote a una compagine, quella guidata da coach Bernardi, che non sfigurerebbe affatto in categoria superiore. Con Mandic malconcio, gli estensi vogliono cancellare la brutta prestazione a Fiorenzuola di domenica scorsa, evitando di subire un altro importante scarto. “Affrontiamo chi non ha bisogno di presentazione – dice il vice coach Mattia Campi nel consueto pre gara -, match per noi proibitivo, dal canto nostro ci stiamo portando dietro le scorie del ko a Fiorenzuola: abbiamo lavorato per smaltirle velocemente, prendendo gli spunti positivi che ci sono stati nel secondo tempo. Abbiamo avuto numerosi acciacchi durante la settimana, con Mandic fermo quasi tutti i giorni a causa della sciatalgia. Settimana particolare, abbiamo lavorato nella convinzione che non bisogna andare a Rimini in gita, vogliamo andare là per mettere in difficoltà una corazzata come Rimini, che ha l’obbligo di vincere. Il nostro obiettivo restano i play off, anche se vogliamo evitare l’ottavo posto, che significherebbe affrontare ancora una volta Rimini ai play off. In terra romagnola per giocarcela a viso aperto, a mente sgombra e sereni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *