Da 8 Comuni a 4: le ragioni della fusione nel Basso Ferrarese – INT. sindaco Marchi

Servizi di prossimità, ma anche finanziamenti dallo Stato e maggiori opportunità per i cittadini, questo l’obiettivo della fusione programmata da otto Comuni della provincia di Ferrara, tutti del Basso Ferrarese, che, attraverso un referendum consultivo potrebbero ridisegnare il quadro amministrativi della Provincia estense.

Sono otto i Comuni della Provincia di Ferrara che si stanno muovendo verso la fusione: Berra e Ro, Formignana e Tresigallo, Fiscaglia e Ostellato. Mesola e Goro.Tutti Comuni situati nell’area orientale della Provincia, che attraverso un percorso partecipato chiedono di fondersi per creare maggiori occasioni di sviluppo per i cittadini. Oggi in Castello Estense i Sindaci degli otto Comuni per spiegare le ragioni della fusione.
Ai microfoni di Telestense le riassume il sindaco di Ostellato e Vicepresidente della Provincia, Andrea Marchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *