A chi serve scrivere?

Una domanda già posta migliaia di volte, a cui mi collego per lanciare questo secondo blog su Telestense. Raccoglierà storie, idee, progetti, segnalazioni di persone molto diverse fra loro, che hanno in comune l’esperienza della clausura imposta per evitare il contagio dal coronavirus.

Una misura potente, che a breve si trasformerà in altre misure di auto ed etero tutela, ma che ha fatto balzare in primo piano il ruolo della famiglia, a tutti i livelli e per tutte le persone.

Subito dopo viene l’importanza di avere e di tessere relazioni.

Di fronte a questo tsunami epidemico e socioeconomico, destinato a mettere in crisi abitudini e prassi date per scontate, la famiglia nel bene e nel male ha fatto la differenza.

Così le amicizie, gli amori, le relazioni di lavoro e fra colleghi. Anche fra concittadini. E non sarà diverso neppure nella Fase 2.

Da oggi in questo blog raccoglieremo dei flash di vita vissuta. In futuro sarà come avere un archivio di episodi, memorie, pensieri e fantasie,  collegati da un invisibile fil rouge, da cui trarre forse qualche frutto.

 Dalia Bighinati, curatrice del Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *